Justin Bieber presenta una denuncia per diffamazione dopo un presunto assalto

Justin BieberCopyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Justin Bieber ha negato le accuse contro di lui

Justin Bieber ha citato in giudizio due donne per diffamazione dopo averlo accusato di violenza sessuale.

La scorsa settimana, due account Twitter hanno twittato le accuse di incidenti che si sarebbero verificati nel 2014 e 2015.

Bieber ha negato le accuse e ha promesso di parlare a Twitter per sollecitare il colosso dei social media a intraprendere un’azione legale.

Il cantante 26enne ha presentato una causa di 20 milioni di dollari (16,2 milioni di sterline) a Los Angeles giovedì che descrive le accuse come “bugie inventate”.

  • Justin Bieber nega le accuse di violenza sessuale nel 2014

La storia di una donna conosciuta solo come Danielle sosteneva di essere stata aggredita da Bieber in un hotel di Austin, in Texas, il 9 marzo 2014.

Afferma che dopo uno spettacolo a sorpresa davanti a una folla in un bar, Bieber l’ha invitata con due amici in un hotel Four Seasons.

Danielle afferma quindi di essere stata portata in una stanza privata dell’hotel e aggredita.

I suoi tweet sono stati eliminati, ma gli screenshot sono stati condivisi sui social media.

In risposta alle affermazioni, Bieber ha condiviso schermate di articoli dal giorno in cui è avvenuto il presunto assalto, che lui e la sua ragazza Selena Gomez mostrano.

Dice che non sono rimasti all’hotel Four Seasons. Bieber ha condiviso uno screenshot di un tweet che afferma di essere stato avvistato in un ristorante dell’hotel Four Seasons il 10 marzo, il giorno dopo il presunto assalto.

“Anche se Bieber è andato in un ristorante, NON è rimasto al Four Seasons Hotel” ha detto il processo.

Un’altra donna che si è identificata come Kadi ha affermato su Twitter di essere stata aggredita sessualmente da Bieber in un hotel di New York nel maggio 2015.

Il processo indica che la sua accusa è falsa e che ha fabbricato la sua accusa “dal suo desiderio di gloria e attenzione”.

Ha affermato che le donne “stavano cercando di capitalizzare il clima di paura che permea l’industria dell’intrattenimento, le imprese di Hollywood e americane, che è aperta la stagione per chiunque di fare un reclamo (non importa quanto male è vile, non supportato e dimostrato falso) su chiunque senza conseguenze. “

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *