La chitarra MTV Unplugged di Kurt Cobain vende all’asta per $ 6 milioni

La chitarra di Kurt Cobain è stata venduta all'astaCopyright dell’immagine
AFP

Leggenda

L’asta per lo strumento iconico è iniziata a $ 1 milione

Una chitarra suonata dal leader dei Nirvana Kurt Cobain in un raro concerto acustico è stata venduta per un record di $ 6 milioni (£ 4,9 milioni).

Cobain suonò la chitarra D-18E Martin D-18E del 1959 in una leggendaria performance MTV Unplugged nel 1993, appena cinque mesi prima della sua morte.

Con $ 6,01 milioni dopo le tasse, la chitarra è la più costosa mai messa all’asta, ha affermato Aste di Julien.

L’asta di Los Angeles si è aperta a $ 1 milione ed è stata vinta dal fondatore di Rode Microphones Peter Freedman.

La performance acustica dei Nirvana per la serie MTV Unplugged del 18 novembre 1993 è ora considerata una delle più grandi esibizioni dal vivo della storia.

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Cobain è morto a soli cinque mesi dallo spettacolo

Freedman ha detto che ha intenzione di portare la chitarra in un tour mondiale, con proventi per sostenere le arti dello spettacolo.

Ha descritto l’acquisto della chitarra come “un’opportunità irripetibile”, secondo la casa d’aste.

La chitarra arrivò con la sua custodia, che Cobain aveva decorato con un poster dell’album Poison Idea Feel the Darkness 1990.

Prima di allora, la chitarra più costosa venduta nella storia era una Fender Stratocaster usata dal chitarrista dei Pink Floyd David Gilmour. Ha raccolto quasi $ 4 milioni in una vendita di beneficenza nel giugno 2019.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *