La donna bianca chiamò la polizia su un uomo di colore in una fila di cani

Copyright dell’immagine
Christian Cooper

Leggenda

Christian Cooper ha filmato Amy Cooper dopo aver rifiutato di impedire al suo cane di correre nei boschi

Una donna americana bianca che ha chiamato la polizia dopo che un uomo di colore le ha chiesto di mettere il suo cane al guinzaglio a New York City è stata sospesa dal suo impiego presso una società di investimento.

L’uomo, descritto come un “ornitologo appassionato”, temeva che il cane avrebbe messo in pericolo la fauna selvatica di Central Park.

“Glielo dirò [police] c’è un uomo afroamericano che minaccia la mia vita “, gli disse.

Un video dell’incidente pubblicato sui social media è diventato virale lunedì.

La donna, identificata come Amy Cooper, si è quindi scusata dicendo che aveva “reagito in modo eccessivo”.

La signora Cooper ha anche rimandato il suo cane in un centro di soccorso dopo accuse di crudeltà quando sembrava aver strangolato l’animale quando ha chiamato la polizia.

L’uomo, Christian Cooper (non correlato), ha pubblicato il suo video dell’incidente su Facebook e disse che iniziò quando notò che il cane della signora Cooper stava “lacerando le piantagioni” in una zona di Central Park chiamata Ramble.

“Signora, i cani Ramble devono essere tenuti sempre al guinzaglio. Il segno è lì”, ha detto Cooper alla signora Cooper, ma lei ha rifiutato di trattenere il suo cane.

Disse che era preoccupato che il cane avrebbe distrutto l’habitat della Ramble, una zona popolare per gli osservatori di uccelli.

Dice che poi ha offerto al cane alcune prelibatezze, come un modo per incoraggiarlo a lasciare la foresta.

Ad un certo punto, il signor Cooper ha iniziato a filmare la signora Cooper sul suo cellulare e gli ha chiesto di smettere.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaCiò che gli americani hanno torto sul 911

Il video mostra la signora Cooper che chiama la polizia, dicendo al signor Cooper “Dirò loro che c’è un uomo afroamericano che sta minacciando la mia vita”.

Il video, che è stato anche pubblicato su Twitter dalla sorella di Cooper, è stato ampiamente condannato sui social media, poiché molti indicano l’alto numero di omicidi di uomini di colore da parte della polizia negli Stati Uniti.

Altri hanno parlato della sparatoria molto pubblicizzata di Ahmaud Arbery, un uomo di colore di 25 anni che faceva jogging quando è stato ucciso da due uomini a febbraio.

  • Ahmaud Arbery: Cosa sappiamo del caso?

Il datore di lavoro della signora Cooper, Franklin Templeton, una società di investimento, la sospese mentre indagava sull’incidente, dicendo su Twitter che “non tolleriamo alcun tipo di razzismo.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaQualcosa di cui gli americani hanno difficoltà a parlare

Il servizio di polizia di New York ha detto non sono stati fatti reclami o arresti, secondo l’emittente NBC.

“Viviamo nell’era di Ahmaud Arbery, dove gli uomini neri vengono uccisi a causa dei presupposti che le persone fanno riguardo agli uomini neri, alle persone di colore, e non parteciperò”, ha detto Cooper alla NBC.

La signora Cooper ha detto nel punto vendita: “Chiedo scusa sinceramente e umilmente a tutti, specialmente a quest’uomo, alla sua famiglia”.

L’incidente le ha fatto capire che non tutti hanno il “lusso” di vedere la polizia come “un’agenzia di protezione”, ha aggiunto.

Ha anche restituito il suo cane all’Abelsed Angels Cocker Spaniel Rescue, dove lo ha adottato alcuni anni fa, dopo aver accusato di aver strangolato il cane chiamando la polizia.

“Il cane è ora nelle nostre cure ed è sicuro e sano”, ha scritto l’organizzazione su Facebook.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *