La Polonia sospenderà la giuria disciplinare – CJE

loading...

Copyright dell’immagine
Reuters

leggenda

L’Europa in tribunale ha affermato che la Polonia dovrebbe sospendere la camera disciplinare

La Corte di giustizia delle Comunità europee (CJEC) ha sospeso la camera disciplinare della Corte suprema polacca per questioni relative alla sua indipendenza.

La camera è stata creata nel 2017 dal partito conservatore Law and Justice (PiS) per trattare casi disciplinari contro i giudici.

I politici e i critici dell’opposizione sostengono che questo è un tentativo da parte del PiS di controllare il sistema giudiziario polacco.

Ora la Corte di giustizia ha stabilito che la Polonia dovrebbe immediatamente sospendere la camera.

Questo è l’ultimo sviluppo consecutivo tra la Polonia e l’UE in materia di radicali riforme giudiziarie PiS.

PiS è il partito al potere in Polonia e controlla il suo parlamento.

Cosa ha detto la corte?

La Commissione europea ha chiesto alla Corte di giustizia europea a gennaio di esaminare la camera disciplinare, sostenendo che non era conforme alle norme europee di indipendenza giudiziaria.

I giudici scelti dal Consiglio nazionale della magistratura siedono in questa sezione disciplinare. Ma il PiS ha cambiato la legge in modo che il parlamento – che controlla – scelga il membro di questo consiglio giudiziario.

Questa decisione della CGUE afferma che il fatto che i giudici possano essere soggetti a tale disciplina da parte della camera “rischia di incidere sulla propria indipendenza”.

E sebbene ogni paese dell’UE abbia il diritto di organizzare il proprio sistema giudiziario, questo sistema disciplinare “rischia di causare un danno grave e irreparabile” all’ordinamento giuridico dell’UE.

La Polonia ha ora un mese per conformarsi alla richiesta della Commissione europea di separare la camera disciplinare dal parlamento e dal governo, mentre la corte decide definitivamente.

Trascorso tale termine, la Commissione può chiedere un’ammenda contro la Polonia.

Quali sono le riforme giudiziarie?

PiS ha introdotto regole che significano che i giudici possono essere puniti per “attività politica”.

Il partito nazionalista afferma che le riforme sono necessarie per combattere la corruzione.

Ma i critici e i membri dell’opposizione affermano che è un tentativo da parte del partito di controllare il sistema giudiziario polacco. A dicembre, la Corte suprema polacca ha avvertito che il paese potrebbe dover lasciare l’UE se le riforme giudiziarie continuano.

In questi giorni, il partito è stato anche criticato per aver modificato la legge in modo che le elezioni presidenziali di maggio possano aver luogo, nonostante la pandemia di coronavirus.

I partiti di opposizione affermano che si tratta di rafforzare le speranze del presidente uscente Andrzej Duda, sostenuto da PiS. Ma PiS afferma che è per proteggere il processo democratico.

loading...
Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *