L’algoritmo di TikTok promuove il meme antisemita “disgustoso”

Copyright dell’immagine
Getty Images

TikTok ha eliminato una raccolta di video trovati dalla BBC usando una disgustosa canzone antisemita che ha ottenuto oltre 6,5 milioni di visualizzazioni.

La canzone è apparsa sull’app Sunday e include i testi: “Stiamo andando in gita in un posto chiamato Auschwitz, è l’ora della doccia.”

Il primo video che utilizzava la canzone presentava uno scorpione robot gigante con una svastica che attaccava e uccideva la gente.

L’algoritmo di TikTok ha assicurato che il video da solo ha generato oltre sei milioni di visualizzazioni.

Altri video che hanno fatto un uso aggiuntivo della canzone hanno rappresentato mezzo milione di visualizzazioni aggiuntive.

Auschwitz era un campo di sterminio nazista in Polonia, dove oltre un milione di persone morirono durante la seconda guerra mondiale, molte delle quali nelle camere a gas dopo aver appreso che avrebbero fatto una doccia in comune.

Quasi 100 utenti hanno scelto la canzone per i propri video. Uno ha mostrato un personaggio del videogioco Roblox che assomiglia a Hitler.

Leggenda

Il primo video che ha dato il via al meme virale ha vinto centinaia di migliaia di Mi piace

Un altro ha usato una clip di un tiratore in cui le persone vengono uccise da cartucce di gas verde.

Altri video utilizzavano filmati di film o documentari sull’Olocausto.

Leggenda

Un video utilizzava un personaggio simile a Hitler del videogioco Roblox

La raccolta di video ha attirato un vasto pubblico in meno di tre giorni prima che fossero eliminati.

“È stato incredibilmente doloroso guardare questo disgustoso video TikTok per bambini, che mostra un robot svastica che cattura e crema gli ebrei, mentre la musica prende in giro uomini ebrei, donne e bambini uccisi con gas velenoso ad Auschwitz”, ha dichiarato Stephen Silverman, direttore delle indagini e applicazione della campagna contro l’antisemitismo.

“TikTok ha l’obbligo speciale di affrontare rapidamente questi contenuti perché è specializzato nella fornitura di video virali a bambini e giovani adulti quando sono più impressionabili, ma la nostra ricerca ha dimostrato che TikTok è diventato il uno dei vettori più veloci per la trasmissione di memi beffardi dell’Olocausto “.

Leggenda

Alcuni video utilizzavano clip di gioco con la canzone

TikTok ha impiegato circa otto ore per eliminare tutti i video offensivi.

Un portavoce ha dichiarato: “La sicurezza dei nostri utenti è una priorità assoluta per TikTok e le nostre linee guida della community indicano chiaramente cosa non è accettabile sulla nostra piattaforma.

“Non tolleriamo alcun contenuto che contenga discorsi di odio e l’audio e tutti i video associati sono stati rimossi. Sebbene non rileviamo ogni istanza di contenuti inappropriati, stiamo migliorando continuamente le nostre tecnologie e le nostre politiche per garantire che TikTok rimanga un luogo sicuro per espressioni creative positive. “”

Leggenda

Alcuni video hanno utilizzato estratti di film e programmi televisivi sull’Olocausto

Alcuni esperti ritengono che TikTok dovrebbe fare di più per verificare il contenuto dei video prima di promuoverli a un pubblico più ampio.

Michael Priem, CEO di Modern Impact, ha dichiarato: “TikTok non rivela i loro algoritmi o la strategia alla base del contenuto. Ma è ampiamente riconosciuto che è simile ad altri modelli di uso comune che raccolgono dati sul nostro consumo di contenuti e sulla rete influenzati da colleghi.

“Mentre i video specifici acquistano slancio, l’algoritmo li promuove più ampiamente sulla piattaforma. Quindi gli utenti che si chiedono intuitivamente” per aiutare questo a diventare virale “. i problemi risiedono quindi nel filtraggio dei contenuti “.

L’utente che ha pubblicato il video originale che ha avviato il meme sembra essere un giovane adolescente del Regno Unito. Non ha risposto alle richieste di commento e il suo account era ancora online al momento della scrittura. Ha scritto sul suo profilo di aver guadagnato 12.000 nuovi abbonati dopo aver pubblicato il video.

Una versione molto simile del video è stata caricata su YouTube nel 2015. È stata pubblicata su un piccolo canale e ha ottenuto 67.000 visualizzazioni in quasi cinque anni. YouTube lo ha eliminato dopo essere stato contattato dalla BBC.

L’origine della canzone non è chiara, ma le immagini provengono da un gioco per computer chiamato Besiege che consente ai giocatori di creare armi d’assedio personalizzate.

Avatar

Elario Necci

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *