L’amico predicatore di Trump se ne va per una foto imbarazzante

dal nostro corrispondente
WASHINGTON – Il comitato esecutivo della Liberty University gli ha ordinato di prendere “un periodo di congedo indefinito” e ha chiesto alla comunità “di pregare per Jerry, così da poter seguire il piano che Dio ha in serbo per lui e per la Liberty University ”. “Jerry” dice che gli dispiace e promette di essere “un bravo ragazzo d’ora in poi”. In altre parole, potrebbe facilmente essere la storia di uno studente ribelle, uno scherzo troppo pesante. anziché c’è una figura influente nella società americana al crocevia tra università, religione, attivismo politico, affari. Jerry Falwell Jr., 58 anni, avvocato, tre figli, fino a sabato 8 agosto è stato presidente e “dominus” della Liberty University, l’istituzione privata fondata da suo padre, il reverendo Jerry Falwell Sr., nella loro città natale, Lynchburg, Virginia. Ma soprattutto Jerry Falwell jr è uno dei più forti sostenitori di Donald Trump. Lo ha sostenuto fin dall’inizio, arrivando a paragonarlo a Winston Churchill (agosto 2016), oltre a definirlo “un modello per i cristiani”: “Trump conduce una vita segnata dall’amore degli altri, come Gesù ha insegnato nel suo grande comandamento ”.

Il caso nasce da una foto pubblicata su Instagram, Martedì 4 agosto. Jerry, secondo la leggenda, è in vacanza sul suo yacht: “Veniamo a trovare tanti buoni amici”. Falwell è visto in jeans e una maglietta nera. La cerniera dei pantaloni è aperta, la maglietta sollevata all’altezza dell’addome. Oggettivamente, non è un bello spettacolo. Con una mano, il presidente avvolge una ragazza in pantaloncini intorno alla vita; con l’altro che tiene un bicchiere. La donna si chiama Kathleen Stone e lavora alla Liberty University.

L'amico predicatore di Trump se ne va per una foto imbarazzante

È un colpo così oltraggioso? Ovviamente sì, per l’ambiente che lo stesso Falwell è stato determinante nel creare. Lo statuto della Liberty University è molto rigoroso: i 120.000 studenti iscritti non possono fare sesso al di fuori del matrimonio, “Come prescritto dalle prescrizioni bibliche”. Vietate anche pubblicazioni, siti, canzoni “con riferimenti sessuali o con immagini di nudo”. Di nuovo: niente alcol nel campus, nemmeno una birra alla fine della giornata, ecc.

Certo, i membri del pio consiglio di fondazione dell’università devono essere svenuti quando hanno saputo che la foto del loro presidente, con l’aletta aperta, era stata super cliccata sui social media. In attesa Falwell l’ha cancellato e si è scusato “con tutti”: “Era una festa in maschera, ci stavamo solo divertendo.” Non è la prima volta che viene colpito da polemiche. Nel luglio 2014, è stato sorpreso con la sua famiglia in un nightclub di Miami. Più recentemente, Michael Cohen, l’ex avvocato personale di Trump, ha detto di sì contattato più volte da Falwell per ritirare dalla circolazione fotografie compromettenti.

Per ora, Jerry resterà a casa e dovrà rinunciare al suo stipendio di un milione di dollari all’anno. Ma potrebbe essere una soluzione temporanea. La comunità evangelica più tradizionalista è in subbuglio. Uno dei suoi leader è il membro del Congresso Mark Walker, del North Carolina, ex pastore legato alla Liberty University e dal 2019 vicepresidente del Republican Group alla Washington House of Representatives. Walker chiede categoricamente le dimissioni di Falwell: “Il suo comportamento è spaventoso”.

E così quel clic sulla barca di lusso è diventato rapidamente un problema anche per la Casa Bianca. Vedremo come reagirà Donald Trump. Falwell è una presenza permanente nel suo scenario elettorale. Ma sarà necessario tener conto degli umori degli evangelici. Secondo le ultime ricerche, costituiscono circa il 47% della popolazione statunitense. E la stragrande maggioranza ha votato per Trump nel 2016.

8 agosto 2020 (modifica l’8 agosto 2020 | 21:52)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Avatar

Abramo Montalti

"Esperto di viaggi professionale. Risolutore di problemi. Lettore. Cibo maledetto. Difficoltà. Imprenditore. Amante della televisione. Esploratore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *