L’amministrazione Trump afferma che Huawei è “sostenuta dall’esercito cinese”

La gente fa acquisti in un negozio Huawei a Barcellona, ​​SpagnaCopyright dell’immagine
Getty Images

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha stabilito che 20 delle più grandi società cinesi, tra cui Huawei, sono di proprietà o supportate dall’esercito cinese.

L’elenco, visto dai media americani, comprende la società di videosorveglianza Hikvision, China Telecoms, China Mobile e AVIC.

Questa determinazione potrebbe gettare le basi per nuove sanzioni finanziarie statunitensi contro le aziende.

Ciò avviene dopo che gli Stati Uniti hanno fatto pressioni su altri Paesi, incluso il Regno Unito, per vietare Huawei per motivi di sicurezza nazionale.

La Casa Bianca e Huawei sono state contattate dalla BBC per un commento.

Secondo la legge degli Stati Uniti, il Dipartimento della Difesa è tenuto a monitorare le società “possedute o controllate” dall’Esercito popolare di liberazione della Cina che sono attive negli Stati Uniti.

Il Pentagono è stato sotto pressione negli ultimi mesi da parte dei legislatori dei partiti democratici e repubblicani per pubblicare e aggiornare l’elenco.

Revisione della politica richiesta dai senatori

A novembre, i senatori degli Stati Uniti Tom Cotton e Chuck Schumer hanno scritto una lettera al segretario al commercio Wilbur Ross, chiedendo un aggiornamento sulle revisioni delle politiche statunitensi che sono prescritte dall’Export Control Reform Act del 2018 e dalla Difesa nazionale Legge di autorizzazione del 2019.

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

I senatori Chuck Schumer e Tom Cotton hanno invitato il commercio a indagare se la Cina ha rubato la tecnologia americana con applicazioni militari

Nella lettera, I senatori hanno preso atto delle preoccupazioni in merito al pericolo di esportare tecnologie statunitensi critiche verso società legate alla Cina.

Hanno anche chiesto perché il dipartimento del commercio fosse in ritardo nel completare gli esami di controllo delle esportazioni richiesti dalle due leggi.

I senatori hanno sottolineato che dovrebbero essere effettuati esami per valutare se il Partito comunista cinese abbia rubato la tecnologia americana con applicazioni militari, nonché se abbia reclutato società cinesi per sfruttare le tecnologie civili emergenti a fini militari.

“Qual è lo stato di questa revisione e dell’attuazione dei risultati? Questa revisione identificherà settori specifici dell’economia americana che i cinesi stanno prendendo di mira per lo spionaggio e gli sforzi di trasferimento tecnologico forzato? Vuoi cambiare la portata dei controlli per gli usi finali militari e gli utenti finali in Cina? Renderete pubblici i risultati di questa recensione? ” Cotton and Schumer.

“Ti invitiamo a completare queste revisioni obbligatorie nel modo più rapido e completo possibile. Grazie per il tuo tempo e per l’attenzione su questo importante problema di sicurezza nazionale.”

La Casa Bianca ha già adottato diverse misure contro Huawei e altre società cinesi, incluso il divieto alle società americane di vendere loro determinate tecnologie senza autorizzazione. L’amministrazione ha anche affermato che la sua guerra commerciale con la Cina, che ha provocato miliardi di dollari di tariffe, è stata una risposta al furto di segreti commerciali americani.

Ma alcuni sono stati chiamati a Washington per agire in modo più aggressivo.

Huawei ha contestato le affermazioni degli Stati Uniti nei suoi confronti come “affermazioni non comprovate”.

Avatar

Elario Necci

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *