Legge sulla sicurezza nazionale: l’Australia sospende il trattato di estradizione di Hong Kong

Copyright dell’immagine
EPA

Leggenda

La nuova legge cinese sulla sicurezza nazionale “mina” le attuali libertà di Hong Kong, afferma Canberra

L’Australia ha sospeso il suo trattato di estradizione con Hong Kong in risposta ai timori di una nuova legge sulla sicurezza nazionale imposta dalla Cina.

Il primo ministro Scott Morrison ha affermato che la nuova legge ha minato “la legge fondamentale di Hong Kong” e l’attuale livello di autonomia del territorio da Pechino.

Anche il Canada e il Regno Unito hanno recentemente sospeso gli accordi di estradizione.

L’Australia ha anche offerto di estendere i visti a cinque anni per i residenti di Hong Kong attualmente nel paese.

Ciò avrebbe spianato la strada alla residenza permanente di circa 10.000 residenti di Hong Kong che attualmente lavorano e studiano in Australia, ha affermato Morrison.

Ha detto che l’Australia ha già notificato ufficialmente Hong Kong e ha informato le autorità cinesi sulla modifica del trattato.

La Cina ha approvato la legge generale la scorsa settimana, secondo la quale i critici stanno aiutando a reprimere i manifestanti e i critici del governo cinese.

Il governo di Hong Kong afferma che la legge è necessaria per ripulire una città che ha visto massicce proteste per la democrazia l’anno scorso che sono diventate spesso violente.

Poiché l’ambito di applicazione della legge non è ancora chiaro, i critici hanno affermato che potrebbe anche portare alla detenzione arbitraria di cittadini stranieri a Hong Kong.

Ciò ha portato l’Australia e altri paesi a migliorare i loro consigli di viaggio ai cittadini di Hong Kong.

L’Australia ha esortato i suoi 100.000 cittadini di Hong Kong a riconsiderare la loro permanenza in un messaggio giovedì.

“Potresti essere ad aumentato rischio di detenzione per motivi di sicurezza nazionale vagamente definiti. Puoi infrangere la legge senza avere intenzione di farlo. Se sei preoccupato per la nuova legge, riconsidera la tua necessità di rimanere a Hong Kong Kong “, ha detto il ministero degli Esteri. Affari e commercio.

Morrison ha affermato che il suo governo e altri “sono stati molto coerenti nell’esprimere le nostre preoccupazioni sull’imposizione della legge sulla sicurezza nazionale a Hong Kong”.

Hong Kong è un’ex colonia britannica ed è stata restituita in Cina nel 1997.

In base a questo accordo, a Hong Kong è stato concesso di godere di determinate libertà per 50 anni, il che lo distingue dalla Cina continentale.

Tuttavia, il Regno Unito e altri paesi occidentali sostengono che la nuova legge cinese minaccia direttamente queste libertà e diritti.

La scorsa settimana, il Regno Unito ha offerto il reinsediamento a un massimo di tre milioni di residenti a Hong Kong.

La Cina ha criticato l’offerta del Regno Unito, accusandola di “palese interferenza” nei suoi affari interni.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *