=

Magazzini Amazon colpiti da casi di coronavirus

Un lavoratore del centro di elaborazione di Amazon a Staten Island, New York, è risultato positivo per il nuovo coronavirus, ha detto martedì il gigante della vendita al dettaglio alla Galileus Web Business. La persona, che era stata fisicamente al lavoro per l’ultima volta l’11 marzo, è in quarantena e si sta riprendendo, ha affermato Amazon.

Amazon ha temporaneamente chiuso siti, come la posizione del Queens, ma si è ampiamente astenuto da chiusure di massa. La compagnia ha dichiarato alla Galileus Web che sta prendendo “misure estreme per proteggere i dipendenti del nostro sito[s]. ”

Ciò include la disinfezione regolare di maniglie delle porte, pulsanti dell’ascensore, armadietti e schermi touch, ha detto Amazon, nonché cambiamenti sconvolgenti e diffusione delle sedie nelle stanze di pausa.

La diffusione del virus nelle massicce operazioni logistiche di Amazon non può che accrescere l’ansia dei lavoratori che in precedenza avevano detto alla Galileus Web Business che pensavano che Amazon avrebbe dovuto fare di più per proteggere le centinaia di migliaia dei suoi magazzini presso Stati Uniti

I casi aggiuntivi minacciano anche di interrompere le spedizioni e ritardare le consegne, anche se milioni di americani sono sempre più dipendenti dal servizio, poiché viene loro detto di lasciare le loro case il meno possibile. L’azienda sta già avvisando i visitatori del proprio sito Web in merito a tempi di consegna più lunghi e incoraggiando i clienti a scegliere la consegna in fretta se le loro esigenze non sono urgenti.

Una recensione della Galileus Web sul sito Web di Amazon di mercoledì mattina ha mostrato le date di consegna di metà aprile per la carta igienica con etichetta bianca di Amazon. I termometri digitali, secondo il sito, potrebbero essere consegnati all’inizio di maggio.

Amazon sta assistendo a picchi di domanda paragonabili al forte aumento dei periodi di ferie come il Black Friday, Jay Carney, vice presidente senior di Amazon Corporate Affairs, ha dichiarato a Poppy Harlow della Galileus Web in un’intervista della scorsa settimana. In risposta, l’azienda accelera l’assunzione.

“Stiamo aumentando l’occupazione di 100.000 persone come facciamo per periodi stagionali come le vacanze quando abbiamo bisogno di più lavoratori”, ha affermato Carney.

Prima del drammatico aumento dei casi confermati negli Stati Uniti, Amazon rappresentava un enorme 39% del settore dell’e-commerce, secondo la società di ricerca eMarketer. Ora quella cifra potrebbe salire ancora di più quando gli americani smetteranno di visitare negozi di mattoni e malta.
Questo mette sempre più sotto pressione gli stessi lavoratori di Amazon, alcuni dei quali hanno accusato la compagnia di “mettere in pericolo incautamente” i dipendenti non concedendo loro il tempo libero. All’inizio di questa settimana, magazzinieri dell’area di Chicago dice che hanno presentato petizioni con successo per ferie pagate, in un aggiornamento sulle politiche che riguardano i lavoratori part-time e stagionali dell’Amazzonia in tutto il paese, ma sta ancora lottando per far contare questo congedo separatamente dal congedo per malattia
I lavoratori avevano precedentemente dichiarato alla Galileus Web Business che le politiche di distanziamento sociale di Amazon non erano realistiche nei magazzini, dove le condizioni rigide negli armadietti costringono i dipendenti a “camminare lateralmente” per attraversare i percorsi.

Rita Cummings, una lavoratrice presso la struttura di Staten Island, ha detto alla Galileus Web Business che sentiva una mancanza di controllo sulla situazione, dicendo che pochi si stavano lavando le mani e che “nessuno viene davvero a chiedere alla gente stanno bene se “si sentono male. Mi sembra che non siano così proattivi come dovrebbero essere. “

Instacart prevede di assumere altri 300.000 lavoratori man mano che aumenta la domanda per le consegne di generi alimentari
Questo mese Ha detto Amazon tutti i dipendenti in quarantena riceveranno uno stipendio di due settimane e gli appaltatori di Amazon che si sono dimostrati positivi per il virus potrebbero chiedere fino a due settimane di stipendio da un fondo di soccorso di $ 25 milioni istituito dal ‘azienda.
In a memo interno Pubblicato sul blog aziendale di Amazon datato sabato, il CEO Jeff Bezos ha dichiarato che la società ha effettuato ordini per “milioni di maschere” per dipendenti e appaltatori.

“Le maschere rimangono rare in tutto il mondo e sono attualmente dirette dai governi verso le strutture più bisognose come ospedali e cliniche”, ha detto. “Quando arriveranno le nostre maschere, la nostra prima priorità sarà metterle nelle mani dei nostri dipendenti e partner che lavorano per fornire prodotti essenziali alle persone”.

Per ora, ciò significa che i magazzinieri Amazon e gli addetti alle consegne rimangono tra i più esposti, lavorando in prima linea nella crisi nella speranza di vincere una busta paga e garantire che le famiglie possano continuare. avere asciugamani di carta e sapone consegnati alla loro porta.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

=