Medjugorje, Notre-Dame: “Il 5 maggio celebra la mia nascita”

Questo è ciò che la Madonna ha rivelato ai veggenti di Medjugorje, nel suo messaggio del 1 agosto 1984, con l’invito a pregare il Rosario e a digiunare.

Madonna a Medjugorje: "Il 5 agosto festeggiamo ... la mia nascita"
Fonte Web di foto

Una rivelazione privata che non è in conflitto con la festa della sua nascita, istituita dalla Chiesa l’8 settembre.
Una data che rappresenta la sua memoria nel calendario liturgico ma che la Chiesa non ha mai confermato come data effettiva.

Infatti, l’8 settembre è stato scelto per commemorare il giorno della consacrazione alla Vergine della Basilica di Sant’Anna a Gerusalemme, avvenuta nel 300. E cade precisamente nove mesi dall’8 dicembre, festa liturgica di l’Immacolata Concezione. Pertanto, non c’è motivo di contrastare entrambe le date o ne fanno una questione controversa. Ma piuttosto, la doppia festa della natività di Maria diventa l’occasione per una doppia preparazione per entrambe le occasioni, attraverso la preghiera e il digiuno. La Madonna stessa ci chiede di farlo. E lo fa nel rispetto della libertà di tutti, per accogliere questa rivelazione con fiducia o no. Poiché questa è una rivelazione privata, non un dogma, non vi è alcun obbligo di crederci, ma non vi è alcun divieto di farlo.

Medjugorje: messaggio del 1 agosto 1984

“Il 5 agosto verrà celebrato il secondo millennio della mia nascita. Per questo giorno, Dio mi permette di darti grazie speciali e di dare al mondo una speciale benedizione. Ti chiedo di prepararti intensamente con tre giorni per dedicarti esclusivamente a me. In quei giorni non stai lavorando. Prendi la tua corona rosario e pregare. Veloce su pane e acqua. Durante tutti questi secoli, mi sono dedicato interamente a te: è troppo se ti chiedo ora di dedicarmi almeno tre giorni? “

La Madonna ci invita a prepararci per l’evento, con la preghiera, in particolare con Rosario e digiuno su pane e acqua. E farlo per le nostre intenzioni, per la realizzazione dei nostri progetti, in cui ognuno di noi è coinvolto. Maria è la Madre di tutti noi e non trascura per un momento il nostro unico bene, che è innestato in un bene più grande che è la storia della salvezza dell’umanità, per la quale ognuno di noi è chiamato a fare la nostra parte. .

Fonte Web di foto

5 agosto: altre rivelazioni e coincidenze

La rivelazione che la Madonna è nata il 5 agosto, tuttavia, non è del tutto nuova, poiché è già stata fatta ad altri mistici. Tra questi, don Stefano Gobbi, sacerdote lombardo morto nel 2011, che fondò il Movimento sacerdotale mariano, a seguito di un’ispirazione interiore che ebbe durante un pellegrinaggio a Fatima. E poi il 5 agosto, corrisponde al famoso “miracolo della neve” cadere sul colle Esquilino a Roma.

Un segno dato da Maria Santissima a Papa Liberius e al patrizio Giovanni, finanziatore del progetto, per costruire una grande chiesa a lei dedicata in questo luogo. Nacque così la Basilica di Santa Maria Maggiore. Pertanto, non si può escludere che il Paradiso scelto proprio questa data per dare un segno e che corrisponde esattamente alla data di nascita della Vergine. Quindi la particolarità della neve, simbolo di purezza, che è caduta in estate. E Maria è purezza per eccellenza, è l’Immacolata Concezione ”.

Il coronavirus arriva anche a Medjugorje

Medjugorje: buon compleanno mamma!

Quindi con tutto il cuore i migliori auguri di buon compleanno cara mamma Per il tuo compleanno!! Ma tu ci dai il dono. Con la tua presenza vivente a Medjugorje. Grazie per tutto l’amore, la speranza, la consolazione che continui a riversare nei nostri cuori durante questo periodo difficile e contraddittorio.

Simona amabene

@Tutti i diritti riservati

La completezza delle informazioni è nell’interesse di tutti. Per questo motivo, ti chiediamo di suggerire aggiunte o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo articolo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendo al seguente indirizzo: [email protected]

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *