Monte Everest: summit della squadra cinese durante la pandemia

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Monte Everest, visto dal campo base sul lato cinese

Una squadra di geometri cinesi ha scalato l’Everest, diventando gli unici scalatori a raggiungere la vetta più alta del mondo durante la pandemia di coronavirus.

I media cinesi riferiscono che il team è lì per rimisurare l’altezza dell’Everest, che si trova al confine tra i due paesi.

Finora, la Cina ha impostato l’altezza a 4 metri in meno rispetto al Nepal. Anche l’enorme terremoto del 2015 potrebbe aver avuto un impatto.

Quest’anno, i due paesi hanno vietato alle squadre straniere di scalare la montagna a causa delle restrizioni di viaggio legate ai coronavirus.

La Cina ha permesso ai suoi cittadini di arrampicarsi solo questa primavera, mentre il Nepal ha annullato tutte le spedizioni.

La squadra cinese ha iniziato la sua ascesa in aprile e le offerte dal vertice sono state finora vanificate dal maltempo.

Ma i filmati in diretta dalla televisione della Cina centrale hanno mostrato agli ispettori che lavoravano al vertice spazzato dal vento.

“Dopo il vertice, i membri del team hanno iniziato a erigere un indicatore di indagine sul vertice innevato, che misura meno di 20 metri quadrati”, ha riferito l’agenzia di stampa Xinhua.

Copyright dell’immagine
Immagini Getty

Leggenda

I membri della squadra di rilevamento cinese posano per le foto al campo base il 10 maggio

Le guide di arrampicata non sono state in grado di assicurare le corde in cima fino a martedì, permettendo al resto della squadra di arrampicarsi, ha detto Xinhua.

“Due geometri professionisti sono stati rimossi dalla squadra di arrampicata a causa dell’incertezza nel tempo e delle scorte insufficienti come l’ossigeno”, ha aggiunto.

I detentori del record di alpinismo affermano che è un caso molto raro in cui gli alpinisti cinesi siano gli unici in cima.

“Nella primavera del 1960, solo i cinesi raggiunsero la vetta. Gli indiani ci provarono, ma fallirono”, ha detto Richard Salisbury del database himalayano, un’organizzazione che tiene traccia di tutte le spedizioni himalayane.

“Ci sono state varie ricognizioni cinesi, ricerche e allenamenti in ascesa dal 1958 al 1967, quando nessun altro era sulla montagna, ma nessuna salita da nessuno di loro.”

Il vertice cinese dell’Everest arriva proprio mentre la Cina celebra il 60 ° anniversario della sua prima salita di successo del vertice.

Gli operatori delle spedizioni occidentali hanno affermato che la quarantena obbligatoria per gli scalatori stranieri e la sospensione dei voli per il Tibet a causa del loro blocco hanno impedito loro di proseguire le loro spedizioni.

Ridimensiona l’Everest

La Cina ha mostrato l’altezza dell’Everest a 8.844,43 (senza il cappello di neve) dopo aver effettuato una misurazione nel 2005.

Ma il Nepal utilizza 8.848 m, una cifra determinata dall’indagine dell’India durante il dominio coloniale britannico. Questa altezza include anche il cappello da neve.

L’effetto del terremoto del 2015 sulla montagna resta da valutare. Alcuni geologi ritengono che ciò possa aver causato il restringimento del cappello da neve.

Alcuni alpinisti hanno riferito che la marcia del Hilary poco prima del vertice non è più lì, probabilmente a causa del terremoto, ma le autorità nepalesi hanno rifiutato l’avvistamento.

Nel 2017 il governo nepalese ha lanciato la propria misurazione dell’altezza dell’Everest. Ha quasi finito di elaborare i dati ottenuti utilizzando una combinazione di tecniche tradizionali e moderne.

“Dobbiamo solo fare alcuni tocchi finali adesso”, ha detto alla BBC Damodar Dhakal, portavoce del dipartimento investigativo del Nepal.

“L’idea era di organizzare un seminario internazionale durante questo periodo e di rendere pubblici i risultati delle nostre misurazioni. Ma bloccare Covid-19 ha ritardato tutto. “

Durante la visita di stato del presidente cinese Xi Jinping in Nepal lo scorso ottobre, i due paesi hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui annunciavano che avrebbero annunciato congiuntamente l’altezza dell’Everest.

Non è chiaro cosa faranno i due paesi se riusciranno in diverse misure.

La Cina ha già effettuato due misurazioni dell’altezza del Monte Everest: prima nel 1975, poi nel 2005.

I membri della seconda squadra investigativa hanno installato un dispositivo GPS sul vertice, secondo il database himalayano.

Questa volta, i topografi cinesi hanno utilizzato il sistema di navigazione satellitare cinese BeiDou, che sarebbe un rivale del sistema di posizionamento globale, di proprietà degli Stati Uniti.

“L’uso del sistema, l’altezza della neve, le condizioni meteorologiche e la velocità del vento verrebbero misurate anche per aiutare a monitorare i ghiacciai e proteggere l’ambiente”, ha detto Xinhua.

I motociclisti che cavalcavano verso l’Everest

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei media“Un vero test di resistenza”
Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *