Mory Kanté: la star della musica africana muore a 70 anni

Copyright dell’immagine
AFP

Leggenda

Mory Kanté era uno dei musicisti più noti dell’Africa occidentale

La cantante Mory Kanté, che ha contribuito a far conoscere la musica africana al pubblico mondiale con successi come Yéké Yéké, è morta in Guinea.

Kanté è morto in ospedale venerdì nella capitale, Conakry, 70 anni, ha detto suo figlio Balla Kanté all’agenzia di stampa AFP.

La sua morte è stata il risultato di problemi di salute non trattati, ha detto.

“Soffriva di malattie croniche e spesso andava in Francia per cure, ma non era più possibile con il coronavirus”, ha aggiunto.

“Abbiamo visto rapidamente peggiorare le sue condizioni, ma ero ancora sorpreso perché aveva già attraversato periodi molto peggiori”.

Kanté era conosciuto come un distinto suonatore di kora – un’arpa dell’Africa occidentale. La sua canzone Yéké Yéké divenne un enorme successo alla fine degli anni ’80 e fu in gran parte remixata.

I tributi sono stati pagati venerdì dai colleghi musicisti, tra cui il musicista senegalese Youssou N’Dour, che ha dichiarato di sentirsi un grande vuoto quando ha saputo della morte di Kanté e ha definito il cantante in ritardo “un baobab della cultura africana”.

Il presidente della Guinea, Alpha Condé, ha dichiarato su Twitter che la cultura africana è in lutto. Ringrazia Kanté dicendo che la sua carriera è stata “eccezionale”.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *