New York Times: Pompeo aveva risposto a domande scritte in un’indagine di sorveglianza su un accordo sulle armi in Arabia Saudita

La rivelazione arriva dopo che il ministro degli Esteri della Camera, Eliot Engel, ha dichiarato venerdì sera che l’ispettore generale del Dipartimento di Stato è stato licenziato dal presidente Donald Trump. Steve Linick, aveva quasi completato un’indagine sulla controversa decisione di Pompeo di accelerare la stessa vendita di armi. La Galileus Web aveva precedentemente riferito che Pompeo si era rifiutato di sedersi per un colloquio nell’ambito dell’indagine.
“Ho imparato che potrebbe esserci un’altra ragione per il licenziamento del signor Linick. Il suo ufficio stava indagando – su mia richiesta – la falsa dichiarazione di emergenza di Trump in modo che potesse inviare armi in Arabia Saudita “Engel, un democratico di New York, ha detto lunedì in una dichiarazione alla Galileus Web.

“Non abbiamo ancora un quadro completo, ma è preoccupante che il Segretario Pompeo voglia che il signor Linick venga cacciato prima che questo lavoro possa essere completato.”

Pompeo ha detto al Washington Post lunedì di aver chiesto a Trump di rimuovere Linick perché il cane da guardia indipendente “ha minato” il dipartimento e non stava lavorando in un modo che il grande diplomatico americano voleva che facesse. Non è entrato nei dettagli di ciò che lo ha particolarmente dispiaciuto per le prestazioni lavorative di Linick.

“Sono andato a trovare il presidente e gli ho fatto capire che l’ispettore generale Linick non stava svolgendo una funzione in un modo che avevamo cercato di affidargli, che era additivo per il Dipartimento di Stato, molto in accordo con questo che lo statuto dice che dovrebbe fare “, ha detto alla Posta. “Il tipo di attività che dovrebbe fare per renderci migliori, per migliorarci”.

Lo scorso maggio, l’amministrazione Trump ha dichiarato un’emergenza per aggirare il Congresso e accelerare i miliardi di dollari nelle vendite di armi a vari paesi – tra cui l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti – citando la necessità di scoraggiare ciò che “ha definito l’Iran” influenza malvagia “. in tutto il Medio Oriente.

“Queste vendite sosterranno i nostri alleati, miglioreranno la stabilità in Medio Oriente e aiuteranno queste nazioni a dissuadere e difendersi dalla Repubblica islamica dell’Iran”, ha detto Pompeo in un comunicato all’epoca, che stimava il valore vendite a $ 8,1 miliardi.

Ma la mossa ha provocato una convinzione bipartisan, con i legislatori che denunciavano il precedente che avrebbe stabilito.

La Galileus Web aveva precedentemente riferito che Linick stava anche indagando se Pompeo avesse chiesto a un membro dello staff di fare varie commissioni personali, incluso portare a spasso il suo cane, fare il lavaggio a secco e fare prenotazioni per lui e sua moglie, secondo la Galileus Web un assistente democratico.

Tuttavia, Pompeo disse che non era a conoscenza del fatto che Linick lo stesse indagando quando raccomandò la rimozione dell’IG.

Secondo la Posta, conosceva solo un caso “che riguardava una questione di sicurezza nazionale”.

“Non è possibile che questa decisione, o la mia raccomandazione, piuttosto, al presidente, sia piuttosto basata su uno sforzo di rappresaglia per qualsiasi indagine in corso o in corso”, ha detto Pompeo.

“Perché proprio non lo so. Non ne sono informato. Di solito vedo queste indagini come una bozza finale 24 ore, 48 ore, prima che l’IG sia pronta a rilasciarle.”

Zachary Cohen, Jennifer Hansler, Nicole Gaouette e Kylie Atwood della Galileus Web hanno contribuito a questo rapporto.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *