Nick Cannon spiega perché doveva andare a Minneapolis

L’attore e il musicista hanno aperto la sua decisione in un pezzo per Varietà.

“Avevo bisogno di vedere le persone in questa comunità – quanto amavano la loro comunità e le loro persone e quanto dolore causasse”, ha scritto Cannon. “Sentiamo dolore attraversare il mondo – rabbia e dolore. Questi elementi visivi non saranno mai rimossi dalla nostra mente.”

Cannon ha pubblicato diverse potenti immagini delle proteste su Instagram.

Ciò di cui abbiamo bisogno è un nuovo standard, un nuovo paradigma. Voglio che ci concentriamo sulla nostra umanità e sullo smantellamento dei sistemi razzisti di cui non abbiamo bisogno per perpetuare crimini di disuguaglianza e opprimere le comunità di colore in tutto il nostro paese. Dobbiamo smantellare tutti questi sistemi su cui è stato costruito questo paese “, ha scritto Cannon.

Ha anche detto che i suoi figli che condivide con Mariah Carey hanno paura della polizia.

“Se vogliamo parlare di soluzioni, deve essere una riforma completa non solo di un servizio di polizia ma della polizia in generale”, ha scritto Cannon. “Penso che inizi con la rimozione della parola” polizia “. Perché essere un ufficiale di polizia quando puoi essere un ufficiale di pace? Quando vedi un ufficiale di polizia, dovresti sentirti al sicuro. Dovrebbe proteggerti. I miei figli hanno paura della polizia. Nella loro mente, sono i cattivi. “

Ma, scrive Cannon, vede una strada per il progresso. .

“Trovo segni di speranza tra i sindaci di Minneapolis e St. Paul”, ha scritto. “Vederli rispondere immediatamente con cura e compassione è stata la cosa giusta da fare. Ho visto molto dolore e delusione per le loro forze dell’ordine. Essere a 38 e Chicago e vedere persone che piangevano al memoriale era una delusione di più tutto qui. Non pensavo che sarebbe accaduto nulla del genere a Minneapolis, ma è così. Questo è ciò che è l’America. Se può accadere a Minneapolis, potrebbe accadere in Georgia e può succedere a Los Angeles e può succedere a New York “.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *