Obama, Clinton e Bush: tre ex presidenti per salutare Lewis ad Atlanta

ATLANTA – Oggi, la cerimonia funebre per John Lewis, un’icona dei diritti civili deceduta il 17 luglio all’età di 80 anni, si svolge presso la chiesa battista di Ebenezer ad Atlanta.

rappresentante

Erano presenti Barack Obama, Bill Clinton, George W. Bush. Clinton ha iniziato ringraziando il sindaco di Atlanta, Calze Keisha Lance, presente nella chiesa, per il modo in cui amministra la città con “dignità e amore”.

rappresentante

Clinton ha ricordato la capacità di Lewis di mettere “il bene comune prima dell’ambizione personale”, la sua abilità oratoria e la sua grande fermezza anche nei momenti di sconfitta. “Era un uomo che anticipava i tempi, che si muoveva, camminava per le idee in cui credeva. Era contagioso e coinvolgente. Alla fine del suo discorso, ricordando l’esempio di Lewis, Clinton ha esortato tutti “a rialzarsi, a camminare e continuare a camminare come ha indicato”. Il popolo della chiesa si alzò e lo applaudì.

“John Lewis ha sempre creduto nella predicazione del Vangelo in parole e opere, insistendo sul fatto che l’odio e la paura debbano essere risolti con amore e speranza”, ha detto l’ex presidente George W. Bush. “Credeva nella legge, nell’umanità e in America. Era considerato un santo – ha detto Bush – e così è stato. Ha messo l’amore al posto dell’odio e della paura. “L’America in cui ha creduto e per cui ha combattuto è la mia America”.

Nancy Pelosi non riuscì a trattenere le lacrime mentre ricordava John Lewis: “Il nostro amico, il nostro mentore, il nostro collega. Quel bell’uomo.”



Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *