Perché Google sta inviando e-mail le registrazioni audio e cosa cambia

Nel Google ultime ore invia a tutti i suoi utenti italiani (ma anche nel resto del mondo), un’e-mail con un argomento molto specifico “Abbiamo aggiornato le tue impostazioni per le registrazioni vocali e audio“. Cosa significa? Leggendo il testo dell’e-mail, puoi capire un po ‘meglio a cosa è dovuta la modifica: “Di recente abbiamo aggiornato le impostazioni per le registrazioni vocali e audio nel tuo account Google e abbiamo incluso maggiori dettagli su come Google utilizza queste registrazioni per migliorare i suoi prodotti e le tecnologie che usi.. “

Molti non lo sapranno, ma all’interno del il tuo account google c’è una sezione dedicata alla cronologia, con tutte le attività svolte attraverso il tuo profilo. Ricerche Web, cronologia di Maps e molto altro. Incluso anche il registrazioni di ricerca vocale effettuate con Assistente di Google. Ad esempio, se chiediamo al nostro smartphone Android “Ok Google, che tempo fa oggi a Roma?“, La registrazione audio viene aggiunta al nostro profilo Google.

Da oggi (5 agosto 2020) non lo sarà più. Google, infatti, ha disabilitato il valore predefinito su tutti i profili salvataggio automatico delle registrazioni audio. L’utente deciderà se desidera continuare a salvare le ricerche audio sul profilo Google, in totale autonomia.

Cosa cambia per gli utenti con questo aggiornamento

Google ha deciso di dare agli utenti un maggiore controllo sulle registrazioni audio registrati sul loro profilo personale. Fino ad ora, tutte le ricerche effettuate tramite l’Assistente Google sono state salvate nella sezione “Attività” del profilo Google, ma d’ora in poi non lo saranno.

Mountain View ha deciso di farlo modificare l’impostazione per garantire una maggiore privacy utenti e maggiore controllo sulle loro impostazioni personali. Per gli utenti, questo è un grande cambiamento rispetto al passato, anche perché molti lo hanno ignorato registrazioni vocali sono stati salvati nel tuo account predefinito e utilizzati da Google (come esempio) per migliorare la comprensione dell’Assistente Google.

Google tuttavia lo specifica l’impostazione non influisce sui dati audio registrati in precedenza, che rimarrà sul tuo profilo. Tuttavia, l’utente ha il diritto di eliminarli in qualsiasi momento accedendo alla pagina “Attività” del profilo Google.

Perché Google ha modificato l’impostazione per le registrazioni vocali

La mossa di Google fa seguito a un’indagine condotta l’anno scorso da un giornale belga che ha rivelato come la società di Mountain View abbia indotto alcuni dipendenti ad ascoltarne alcuni. registrazioni audio salvate su profili Google per migliorare le capacità dell’assistente vocale. Google ha ammesso la società, dicendo che solo lo 0,2% delle registrazioni è stato dato a determinati dipendenti per affinare le competenze di Google Assistant.

L’indagine è continuata e ha dimostrato che Google non è stata l’unica azienda ad ascoltare le registrazioni degli utenti: la stessa attività è stata svolta da Apple, Facebook, Amazon e Microsoft. Ora Google voleva dare ai suoi utenti la possibilità di gestire meglio questo aspetto e disabilitarlo di default su tutti i profili

Come modificare l’impostazione delle registrazioni vocali su Google

Il richieste inviate all’Assistente Google non sono più registrati nel tuo account Google. Questo è il succo dell’email inviata da Big G ai suoi utenti dal 5 agosto 2020. L’azienda di Mountain View utilizzata queste registrazioni audio, come spiegato nell’email, per “migliorare le tecnologie di riconoscimento audio, in modo che prodotti come l’Assistente Google possano comprendere meglio la lingua parlata in futuro“.

Ora l’utente deve concedere questa autorizzazione a Google facendo clic sul pulsante “Controlla le impostazioni“(Mostra via e-mail) e facendo clic su” Registrazioni audio “sulla pagina che si aprirà. Dopo aver toccato l’elemento, sullo schermo verrà visualizzato un testo in cui Google spiega in dettaglio cosa determina il attivazione della funzione Cliccando su accetto, tutti Registrazioni audio di Google Assistant verrà salvato nel tuo profilo

Avatar

Regina D  Dellucci

Regina D è un'ancora premiata e corrispondente per Dico News. Si reca regolarmente in campo per ancorare e riferire su importanti notizie di attualità tra cui proteste, attacchi terroristici, test sulle armi. Per Dico News, ha anche ospitato spettacoli sulla tecnologia, mentre conduceva interviste approfondite con alcuni dei pensatori più innovativi del mondo. Con sede in Italia da due decenni, Regina mantiene un focus su come gli sviluppi in Italia stanno cambiando radicalmente il mondo per tutti noi. Regina è rimasta impegnata a riferire sul paese. Ha anche contribuito al lancio di On Italy, la prima serie regolare di Dico incentrata sul paese. Nel 2018, Regina ha assegnato il premio Best News o Current Affairs Presenter Awards. È stata anche riconosciuta più volte agli Europian Television Awards e dalla Royal Television Society.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *