Perché i prezzi del succo d’arancia stanno salendo vertiginosamente nei mercati mondiali

Copyright dell’immagine
Getty Images

Il prezzo futuro del succo d’arancia è aumentato di oltre il 20% questo mese, con i consumatori alla ricerca di prodotti sani durante la pandemia di coronavirus.

Poiché la domanda è aumentata, l’offerta è stata influenzata dal momento che i produttori hanno difficoltà a trasportare merci a causa delle restrizioni di trasporto.

Ciò ha portato ad un aumento dei cosiddetti prezzi “futures” dell’arancia, che indicano il suo costo di consegna nei prossimi mesi.

I futures sul succo d’arancia sono l’attività più performante fino ad oggi quest’anno.

“Le epidemie di Covid 19 hanno colpito sia l’offerta che la domanda di succo d’arancia. Le proprietà immunostimolatorie sono il punto di forza dal lato della domanda quando semplicemente non c’è abbastanza spazio per fare rifornimento con compagnie aeree che non volano sul mercato del prodotto “, ha affermato Stephen Innes, capo stratega del mercato globale con il broker AxiCorp.

Dal lato dell’offerta, ci sono anche problemi di carenza di lavoratori, poiché le piantagioni introducono restrizioni come il distanziamento sociale. “I commercianti si stanno chiedendo se i lavoratori sono lì per mantenere le fabbriche qui in Florida e in Brasile”, ha detto Jack Scoville al Price Futures Group, con sede negli Stati Uniti.

I futures sul succo d’arancia hanno registrato il loro più grande aumento mensile da ottobre 2015, in un momento in cui i mercati azionari globali erano al buio. A Londra, l’indice FTSE 100 è sceso di oltre il 13% il mese scorso, mentre a Wall Street l’indice Dow Jones Industrial Average è sceso di oltre il 16%.

Parlando se l’aumento dei prezzi a termine per il succo d’arancia causerà un aumento dei prezzi per il succo d’arancia nei negozi, Innes ha aggiunto: “L’effetto pass-through sarà rapido quando i produttori di succo l’arancione trasmetterà gli aumenti dei prezzi ai supermercati e ad altri acquirenti “.

La maggior parte delle materie prime ha un prezzo “futuro”, che può essere negoziato in una borsa, come l’Intercontinental Exchange (ICE). I contratti futures aiutano le aziende a fissare un prezzo fisso in futuro per proteggerli da potenziali picchi di prezzo.

I futures sono particolarmente comuni per materie prime come arance e grano, che sono vulnerabili a improvvisi aumenti di prezzo a causa di cattivi raccolti e catastrofi naturali.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *