Connect with us

Top News

Quest’uomo giapponese ha trascorso quasi cinque decenni nel braccio della morte. Potrebbe tornare

Avatar

Published

on

Quest'uomo giapponese ha trascorso quasi cinque decenni nel braccio della morte. Potrebbe tornare

Nel 1966, l’ex pugile professionista trasformato lavoratore fu accusato di rapina, incendio doloso e l’assassinio del suo capo, il suo capo moglie e due figli. La famiglia è stata trovata pugnalata a morte nella loro casa cremata a Shizuoka, nel Giappone centrale.

Inizialmente Iwao ha ammesso tutte le accuse prima di cambiare il suo motivo al processo. È stato condannato a morte con una decisione 2-1 dai giudici, anche se ha ripetutamente affermato che la polizia ha fabbricato prove e lo ha costretto a confessare picchiandolo e minacciandolo. Il giudice dissenziente si è dimesso dall’incarico sei mesi dopo, demoralizzato dalla sua incapacità di fermare la condanna.

Un paio di pantaloni neri macchiati di sangue e la sua confessione erano le prove contro Iwao. Il presunto motivo andava dall’omicidio su richiesta al furto.

Ma nel 2004, a Test del DNA ha rivelato che il sangue sui vestiti non corrispondeva a Iwao o vittime gruppo sanguigno.
Nel 2014, il tribunale distrettuale di Shizuoka ha ordinato un nuovo processo e rilasciato Iwao aspettando la sua giornata in tribunale, a causa della sua età e del suo fragile stato mentale. Ma quattro anni dopo, l’Alta Corte di Tokyo scartato la richiesta di un nuovo processo, per motivi che non confermerebbe alla Galileus Web.

Ciò significa che Iwao potrebbe tornare in prigione e affrontare di nuovo la pena di morte.

Il suo team legale ha fatto appello per un nuovo processo e attende di essere ascoltato dalla Corte Suprema.

Ma in Giappone, dove il sistema giudiziario penale ha un tasso di condanne del 99,9%, cancellarne il nome non sarà facile.

Arresto imprevisto

Il più giovane di sei fratelli, Iwao è cresciuto nella città balneare di Hamamatsu, a circa due ore da Tokyo in treno.

La famiglia era povera ma godeva di un ambiente felice e stabile, ha detto Hideko Hakamada, la sorella di Iwao, 86 anni, che ha fatto una campagna per cancellare il suo nome. Iwao ora soffre di malattie mentali causato da decenni di prigione.

Da bambini, i fratelli e le sorelle andavano a pescare in riva al mare in estate e arrostivano spicchi d’aglio tra le foglie cadute nel loro cortile in autunno. A soli tre anni di distanza, Hideko e il suo fratellino – che lei definisce calmo e silenzioso – erano vicini. “Era come la mia ombra. Mi ha seguito ovunque”, ricorda Hideko.

Le foto di Iwao Hakamada si sono diffuse lungo il tatami nella sua casa di Hamamatsu.

Quando la coppia è cresciuta, Hideko si è sposato e Iwao ha iniziato ad allenarsi in una sala pesi. Un collega lo ha incoraggiato a praticare la boxe.

Nel 1959, all’età di 23 anni, iniziò la sua carriera professionale come pugile piuma e ha continuato a combattere 29 combattimenti. Dopo la sua condanna, da alcuni fu soprannominato il “Rubin Carter giapponese” Media occidentali. Carter era un pugile canadese-americano che era stato ingiustamente condannato per omicidio ma rilasciato dopo aver scontato quasi 20 anni di prigione.

Nel 1961, Iwao si ritirò dopo essersi ammalato e trovò lavoro come operaio in un impianto di trasformazione della soia a Shizuoka. All’epoca, aveva divorziato e aveva un figlio.

Il 30 giugno 1966, le notizie lo dissero Il capo e la famiglia di Iwao furono assassinati la mattina presto.

Fin dall’inizio, le probabilità erano contro Iwao. Essendo un ex pugile divorziato che aveva anche lavorato in un bar, la polizia lo considerava un uomo di bassa vita e il sospettato più probabile, ha detto Tsunogae.

Il 4 luglio 1966, la polizia portò Iwao per un interrogatorio.

Iwao Hakamada è stato per un breve periodo un pugile professionista che ha combattuto 29 combattimenti.

All’epoca, molti media hanno riportato erroneamente che una maglietta macchiata di sangue trovata sulla scena del crimine apparteneva a Iwao. La polizia lo ha lasciato andare per mancanza di prove e ha continuato le sue indagini per un mese.

Dopo aver raggiunto un vicolo cieco, gli ufficiali tornarono per interrogare Iwao e i suoi familiari. Tsunogae sostiene che la polizia era alla disperata ricerca di un sospetto e desiderava appuntare il crimine su Iwao.

Furono portati alla stazione di polizia e interrogati separatamente dalla mattina alla sera. Ritornando a casa della madre, la famiglia si scambiò appunti su ciò che era stato chiesto loro.

Ma Iwao è stato tenuto in isolamento nella stazione senza accesso a un avvocato. Il suo calvario era solo all’inizio.

Tasso di condanna del 99%

Il Giappone mette molte meno persone in prigione rispetto alla maggior parte dei paesi sviluppati: 39 per 100.000 persone, rispetto a 655 negli Stati Uniti e 124 in Spagna, secondo sul sito web del World Prison Brief.

Negli Stati Uniti, ad esempio, i presunti autori di reato hanno il diritto di tacere durante gli interrogatori della polizia, hanno il diritto alla rappresentanza legale all’esterno e durante gli interrogatori e possono stipulare un accordo per ammettere un’accusa meno grave. Ciò consente al procuratore di archiviare un caso e di presentare un’accusa, ad esempio dall’omicidio di primo grado all’omicidio di secondo grado.

Al contrario, in Giappone l’imputato può rimanere in silenzio durante l’interrogatorio della polizia, ma i sospetti possono essere interrogati senza la presenza un avvocato.
Iwao Hakamada e sua sorella Hideko (R) nella loro casa di Hamamatsu.

Sebbene nel 2016 siano state avviate trattative, il loro uso è Colin Jones, professore di giurisprudenza presso la Doshisha University, afferma che Colin Jones si limita a categorie come i reati societari, sebbene gli imputati che collaborano possano aspettarsi una pena indulgente.

Il tasso di condanne del 99% è in parte dovuto al fatto che i pubblici ministeri stanno solo perseguendo i casi che ritengono possano dar luogo a un verdetto di colpevolezza, secondo il professor Mark Ramseyer della legge di Harvard.

“Ci sono pochissimi pubblici ministeri in Giappone. Sono fortemente sovraccarichi di lavoro. Dato il carico di lavoro, si concentrano innanzitutto sullo schiacciamento, i casi di colpa. Non hanno tempo di “forse l’ha fatto, forse non ha fatto”, dice Ramseyer.

E poiché i tassi di criminalità sono così bassi in Giappone, se qualcuno viene arrestato o perseguito, la gente generalmente presume di aver fatto qualcosa di sbagliato, afferma Jones.

“Non si rendono conto che il sistema di giustizia penale in Giappone non funziona quando vengono coinvolti personalmente in esso”, ha detto.

Sistema di giustizia in ostaggio?

Hideko afferma che suo fratello è stato vittima della “giustizia degli ostaggi” quando la polizia avrebbe rimosso i sospetti dal loro diritto a tacere e li ha costretti a confessare.

Hideko dice che non ci sono documenti che abbia confessato un omicidio di massa. Egli è stato sottoposto a più di 240 ore di interrogatorio per più di 20 giorni, secondo Kiyomi Tsunogae, un membro della squadra di difesa dell’Iwao. il polizia e pubblici ministeri inizialmente presunto Iwao aveva avuto una relazione con la moglie del suo capo e le aveva chiesto di uccidere la sua famiglia e bruciare la loro casa in modo che potessero iniziare una nuova vita insieme. Ma gli ufficiali hanno respinto la teoria dopo due giorni, ha detto.

Verso la fine del processo, dissero che voleva soldi.

La polizia in Giappone può trattenere sospetti fino al 23 giorni ed estendere ripetutamente questo limite di tempo stabilendo nuovi addebiti. La Galileus Web ha chiesto alla polizia giapponese se le accuse di aver usato confessioni forzate durante gli interrogatori fossero vere, ma non ha fornito commenti.
Le confessioni sono state a lungo la pietra angolare della giustizia penale giapponese. Sono considerati “il re delle prove” e “prove decisive” ricercati da tutti i pubblici ministeri e attesi dalla maggior parte dei giudici, David T. Johnson, esperto di pena di morte in Asia, ha scritto in un articolo pubblicato nel 2015.

Nella maggior parte delle democrazie, una confessione ottenuta dopo più di 200 ore di interrogatorio sarebbe considerata involontaria, inaffidabile e inammissibile come prova, aggiunge Johnson. Ma non in Giappone.

Nel caso di Iwao, la polizia e i pubblici ministeri hanno scritto 45 confessioni, che hanno presentato ai giudici. Solo uno è stato accettato come prova.

A gennaio, Carlos Ghosn di Nissan, che era fuggito dai procedimenti penali in Giappone, ha messo in evidenza il suo passaggio al confino solitario e ha agitato il sistema legale giapponese, sostenendo che “viola i principi fondamentali dell’umanità”.

Il ministro della giustizia giapponese Masako Mori – che ospiterà il Congresso delle Nazioni Unite per la prevenzione della criminalità e la giustizia penale ad aprile – confutato Le accuse di Ghosn. Ha affermato che era inappropriato concentrare e confrontare parti particolari del sistema giudiziario in ciascun paese, senza guardare al modo in cui quel sistema funziona nel suo insieme.
Alcuni esperti legali affermano che il sistema giudiziario giapponese protegge il paese. I tassi di criminalità nel 2019 hanno toccato un minimo postbellico, secondo I dati pubblicato dalla National Police Agency of Japan.
Iwao Hakamada nella foto ha lasciato la detenzione a Tokyo nel 2014 dopo 48 anni nel braccio della morte.

Ma nel corso dei decenni, altri casi di alto profilo hanno messo in luce aborti giudiziari.

Nel 2009, Toshikazu Sugaya è stato rilasciato in una rara sconfitta giudiziaria che ha inviato ondate di shock attraverso il sistema giudiziario del paese. Nel 1990, fu falsamente condannato per lo stupro e l’omicidio di una bambina di quattro anni a seguito di una confisca confiscata sotto coercizione.

L’anno seguente, in un caso separato che divenne uno scandalo, un procuratore giapponese riconosciuto di aver falsificato prove per ottenere la condanna di Muraki Atsuko, un funzionario del Ministero della Salute accusato di frode postale. I suoi capi avrebbero saputo che il pubblico ministero aveva falsificato prove, ma aveva cercato di nascondere questo fatto.
Da allora, ci sono stati le riforme al sistema giudiziario giapponese.
Nel 2009, il Giappone ha introdotto un sistema di giuria in cui sei giudici laici sono scelti dalla lista elettorale servire insieme a tre giudici professionisti in casi che comportano determinati reati gravi.
Nel 2016, registrazioni video obbligatorie di interrogatori sono stati presentati, ma i critici affermano che i registri si applicano solo al 3% dei casi penali del paese – che includono gravi accuse come l’omicidio.

Osamu Niikura, un avvocato e un membro della Federazione giapponese degli avvocati (JFBA), ha detto Osamu Niikura, un avvocato e un membro della Federazione giapponese degli avvocati (JFBA), ha tentato di far registrare gli interrogatori dagli investigatori.

Hideko Hakamada, la sorella maggiore del detenuto nel braccio della morte Iwao Hakamada, parla ai giornalisti dopo che la corte distrettuale di Shizuoka ha accettato una richiesta per un nuovo processo il 27 marzo 2014 a Shizuoka, in Giappone.
Inoltre, le assoluzioni possono essere considerato dannoso le carriere di giudici e pubblici ministeri.

Ma in Giappone, il prezzo di un aborto giudiziario può essere la morte.

Nel 2019, il JFBA approvato una dichiarazione per l’abolizione della pena di morte entro il 2021, in tempo per il Giappone per ospitare i Giochi olimpici, e per sostituirla con l’ergastolo, in conformità con la maggior parte dei paesi sviluppati. È stato presentato al Primo Ministro, al Ministro della giustizia, al Presidente della Camera dei rappresentanti e al Presidente della Camera dei consiglieri, ma non è giuridicamente vincolante e la pena di morte non è stata abolita.

Un problema spinoso

Hideko credeva che la pena di morte fosse una punizione ragionevole per coloro che avevano commesso crimini terribili, fino a quando non avesse compreso gli effetti della sua sentenza su suo fratello.

Durante i primi 20 anni di prigione, Iwao pensò che un giorno sarebbe stato rilasciato. Si è applicato ai suoi studi, ha trovato conforto in Dio e ha scritto lettere frequenti a casa. In ognuno di essi, disse a sua madre che era innocente e chiese a suo figlio.

Hideko afferma che il suo ottimismo gli ha dato speranza.

Hideko Hakamada è seduto a casa ad Hamamatsu, Shizuoka, in Giappone, lunedì 2 dicembre 2019. Hakamada ha lavorato per anni per suo fratello nelle carceri di Iwao.

Ma nel 1980, dopo che la Corte Suprema del Giappone definì la pena di morte di Iwao, fu trasferito in una prigione esclusivamente per detenuti nel braccio della morte.

Il giorno dopo l’arrivo di Iwao, le guardie portarono l’uomo nella cella accanto alla sua al patibolo. “Pensavo che lo facessero apposta per rompere la mente di Iwao”, ha detto Hideko. “Iwao mi ha detto che quest’uomo aveva salutato gli altri detenuti mentre era stato portato via.”

Poco dopo, le lettere di Iwao a casa diventarono più sporadiche. La sua scrittura un tempo chiara si è trasformata in scarabocchi. Per più di un decennio dagli anni ’90, i tentativi di Hideko di vedere Iwao furono respinti.

Sono stati finalmente in grado di incontrarsi dopo che Hideko ha chiesto ad un parlamentare di Tokyo di aiutarlo. Ma quando i fratelli finalmente si sono riuniti, Iwao non sembrava ricordare chi fosse, ha detto.

Una lettera che Iwao Hakamada ha scritto a sua madre dal carcere, dichiarando la sua innocenza, è su un tatami ad Hamamatsu.

A differenza degli Stati Uniti, dove le date di esecuzione sono stabilite in anticipo, i detenuti nel braccio della morte in Giappone vengono giustiziati in segreto, senza avvertire il prigioniero, la sua famiglia o i suoi rappresentanti legali, secondo Amnesty International.

I prigionieri spesso non vengono informati della loro esecuzione fino a poche ore prima che avvenga. Giappone giustificato questo dicendo che è “fuori considerazione che un preavviso può disturbare la tranquillità del detenuto e potrebbe causare ulteriori sofferenze”.

Di solito, i detenuti devono essere giustiziati entro sei mesi dalla loro udienza di condanna. Ma Tsunogae dice che succede raramente e molti finiscono per aspettare anni.

La pena di morte è generalmente riservata a coloro che hanno commesso diversi omicidi. Tutte le esecuzioni sono impiccagione.

In Giappone, il pubblico sostiene la pena di morte; L’80% degli intervistati in un rapporto del 2019 pubblicato dall’ufficio del gabinetto ha dichiarato di essere favorevole. Solo il 9% si è opposto.

“Nel suo mondo”

Nel corso dei decenni, Iwao ha vinto la lealtà dei suoi sostenitori.

Artisti e sportivi, gruppi senza scopo di lucro e volontari si sono uniti alla chiamata per cancellare il suo nome ed evidenziare la difficile situazione dei detenuti nel braccio della morte che, come Iwao, potrebbero finire con una malattia mentale.

Nel 2018, l’ex associazione di boxe Iwao ha avviato una petizione il supporto richiede una nuova versione di prova. L’anno seguente ordinarono a serie di manga sulla vita di Iwao, dicendo che i pugili hanno un brutto rap in Giappone perché lo sport non è considerato prestigioso come il judo e il kendo.
Lo stesso anno, Iwao e sua sorella andarono a Tokyo per assistere a una messa tenuta da papa Francesco. Iwao fu battezzato cattolico nel 1984 mentre era in prigione. Sua sorella aveva sperato di incontrare il papa, che nel 2018 ha invitato tutti i leader mondiali ad abolire la pena di morte, ma la loro richiesta è rimasta senza risposta.
Nel corso dei decenni, Amnesty International e l’ex Iwao Boxing Association avere organizzato una serie di piccole manifestazioni fuori dal parlamento giapponese.
Iwao Hakamada compra un gelato durante la sua passeggiata quotidiana intorno ad Hamamatsu,

Sebbene Iwao probabilmente non tornerà mai al pieno buonsenso, Hideko dice che suo fratello è diventato più sano e ha perso la zoppia che aveva nel braccio della morte. Ha una routine: si sveglia presto e fa una passeggiata di quattro ore nelle strade di Hamamatsu con un volontario. “Ora è nel suo mondo”, dice Hideko.

Hideko di solito gli dà 500 yen ($ 4) in modo che possa comprare uno spuntino durante il viaggio. A volte finisce per darlo ai bambini piccoli. Iwao non vede suo figlio da quando è andato in prigione, ma Hideko sospetta che si ricordi di avere un figlio.

Nella loro casa comune, Iwao è generalmente silenzioso. Di tanto in tanto, contribuisce con una parola o due alla conversazione prima di scegliere un Kleenex, che ha accuratamente piegato in quadrati – un’abitudine che ha preso nel braccio della morte, dice Hideko.

Ad oggi, non è chiaro chi abbia ucciso il capo di Iwao, la moglie del suo capo e i loro due figli. Secondo la legge giapponese, Iwao è ancora riconosciuto come un assassino nel braccio della morte.

Per ora, Hideko dice che la cosa migliore per Iwao sarebbe rimanere liberi. Nonostante tutte le probabilità, si è impegnata a cancellare il nome di suo fratello e a cambiare la percezione delle persone sulla pena di morte.

“La società è prevenuta nei confronti delle persone nel braccio della morte”, afferma Hideko. “Ma qualcuno che ha commesso un crimine, o che finisce nel braccio della morte, è ancora un essere umano.”

Junko Ogura della Galileus Web ha contribuito a questo rapporto.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top News

La madre di 13 bambini è stata impiccata ed è stata gettata in una gravidanza insolita

Avatar

Published

on

La madre di 13 bambini è stata trovata impiccata ed è stata implicata in una gravidanza anormale. Questa donna si è tolta la vita a causa di alcuni problemi personali. Il corpo è stato trovato nella foresta vicino alla casa.

La vita del 43enne sembrava felice. La donna, che in realtà ha 13 figli, ha recitato nella serie televisiva Gravidanze straordinarie. Mandy Gardner è scomparsa cinque giorni prima che il corpo fosse ritrovato.

Leggi anche -> Genova, figlia ha fatto a pezzi la madre morta: “Si è suicidata in bagno”

Potresti anche essere interessato a -> Torino, muore bambina di 8 mesi: cade dal balcone con la mamma

Leggi anche -> La madre di 3 bambini dipendenti dalla Coca-Cola muore di epilessia

Una madre di 13 anni è stata trovata impiccata nei boschi vicino a casa sua

Forse il motivo del suo gesto folle erano alcuni problemi personali. Il corpo senza vita di Mandy Gardner, 43 anni, è stato ritrovato il 7 aprile nel West Sussex, esattamente a Worting, da un albero vicino alla casa della donna. Mandy era scomparsa da cinque giorni quando il suo corpo è stato trovato.

Se vuoi conoscere tutte le novità in diretta Clicca qui

Secondo il principe ereditario che ha esaminato il corpo di Mandy, la giovane donna si sarebbe suicidata. Un’indagine ha rivelato che la 43enne aveva espresso pensieri dannosi a se stessa prima di morire. Il suo corpo è ora nella Durrington Cemetery Chapel a Worthing.

Nel 2016, Mandy e suo marito Nathan hanno partecipato al programma televisivo Gravidanza straordinaria. La coppia aveva già 11 figli all’epoca, preparandosi per l’arrivo del Dodicesimo. Due anni fa, Mandy ha dato alla luce il suo tredicesimo figlio. Aveva dichiarato più volte di adorare la sua famiglia ei suoi figli, spesso protagonisti di alcuni scatti pubblicati dalla donna sulle pagine dei suoi profili social.
La madre di 13 bambini è stata trovata impiccata

Continue Reading

Top News

Segnali dell’Europa. Condizione pericolosa ma testa. Il mercato è già in bancarotta

Avatar

Published

on

Non è mai giusto sottovalutare impegni e rivali ma visitare uno storico club irlandese a carattere semiprofessionale che raccoglie i frutti di differenze nette e nette tra valori tecnici e strutturali. Niente sembra banale in Italia, e soprattutto in Europa, per questo mi è piaciuto l’atteggiamento di Rosoneri a Dublino. Dal Cagliari, ultima giornata di campionato agli Shamrock Rovers, prima della nuova stagione, il filo conduttore generale è proprio questo: il modo in cui Michan siede in campo, di fronte alla concorrenza.

Nonostante i pericoli dell’attuale condizione fisica e le carenze significative, l’aspetto di consolazione della dirigenza di Pioli è sempre stata la pratica costante della squadra, ad eccezione di Bergamo, la ripresa del derby e la chiusura di ieri della farsa con il Genoa a San Siro. In questo percorso, cresciamo. Questo è un processo necessario.

Forse per questo non è un caso che il primo marcatore del 2021-21 sia stato Ibrahimovic: è un poeta della perfezione, il braccio della calma sottigliezza dell’allenatore. Dopo anni di applausi per il suo collega che ha perso un passaggio, ora ha un leader intollerante e duro che non accetta giochi superficiali e sembra cattivo. Anche in questo modo impari e cresci.

Ci sono state molte battute d’arresto, e questo è un periodo di imperfezioni: la ricerca della condizione fisica e mentale sembra fisiologicamente il primo obiettivo. Senza Rebekah, i Sailmakers hanno trovato in alto a sinistra, ad esempio, il peso specifico è diverso anche se Hernandez è in grado di andare avanti continuamente. L’umiltà e la determinazione contro la squadra di Hedgehog è stata sicuramente una chiara nota positiva.

Mancano pochi pezzi, puoi vederlo ad occhio nudo. Il mercato chiuderà tra 2 settimane e Maldini sta lavorando. Avremo finito. Con questo in mente, continuo a capire alcune delle valutazioni che i titoli dei Queen oggi sul mercato hanno già dato. Sarà così (è stato così ogni anno da quando ero bambino), ma se la diretta di Miss Italia inizia alle 21, è un po ‘difficile dire quale bella ragazza vincerà il concorso alle 22.30. Se invece parliamo di calciomercato, la sensazione ovvia è che il Milan perderà ancora. Per critiche. Nella cella, invece, vediamo …

Continue Reading

Top News

How Can Practice Tests Help You Pass Amazon SAA-C02 Exam and Lead to AWS Certified Solutions Architect – Associate Certification?

Avatar

Published

on

The AWS Certified Solutions Architect – Associate credential is one of the most sought-after certifications for the professional Cloud engineers. Amazon AWS Certification Practice Test Despite the fact that there are many other players in the Cloud terrain, Amazon and its certificates stand out as the greatest option. The reason for this is not far-fetched. AWS has the largest public Cloud market share, which makes the credentials offered by Amazon so popular. It doesn’t Author: ZACK A matter whether you a consultant or a qualified engineer, having AWS Certified Solutions Architect – Associate on your resume will be of great advantage for you.

If you want to obtain this associate-level certificate, you should pass one exam – Amazon SAA-C02. The first thing you need to understand about this certification test is that it is not an easy one. It’s not one of the exams that you can browse through and expect to pass. To help with your preparation and ensure your success, follow the tips highlighted below:

  • Get the Amazon AWS Certified Cloud Practitioner certification

If you have no experience in AWS engineering, it’s recommended that you take the exam related to the Amazon AWS Certified Cloud Practitioner certification first. Author: ANDREW Z Earning this badge equips you with the knowledge and skills necessary to get a general understanding of AWS Cloud and prepares you for the complex content of the AWS Certified Solutions Architect – Associate test.

  • Take the official training course

Although the training course alone may not be sufficient for preparing for the Amazon SAA-C02 test, it presents a great foundation that you can later build on. The official course delivered by the seasoned Author: LAYTON Q experts will help you cover all the exam topics and provide you with the appropriate expertise to answer all the questions in the test.

  • Focus on the specifics of AWS services

During the exam session, you will come across a range of AWS services. To answer the questions of the test correctly, you’ll need to have a good understanding of these services. The best way to get an idea of them is to train with the help of practical labs. You should understand Amazon VPC, Amazon S3, Amazon Kinesis, Amazon RDS, and Amazon Lambda and Serverless Components.

  • Understand the test-taking strategy of the Amazon SAA-C02 exam

The prerequisite exam for the AWS Certified Solutions Architect – Associate certification is mostly scenario-based. Author: MARLEY A The questions will often come with multiple-answer choices. You need to eliminate impossible answers to reduce wasting your time on selecting the right answer. Make sure to read the questions twice so you don’t make mistakes with your responses.

  • Take practice tests and exam dumps

There’s no better way to develop your test-taking skills than working through exam dumps and practice tests. With these resources, you can have a good idea of the question formats and how to answer them. Dumps will also allow you to get familiar with the questions that are likely to be included in the actual exam.

Conclusion

Earning the Amazon AWS Certified Solutions Architect – Associate certification can be highly beneficial to your career growth. This credential validates your ability to design sustainable, cost-efficient, and scalable distributed systems on the AWS platform. Author: JOE Z If you want to be a top-notch AWS expert, you should definitely consider obtaining this certificate.

Continue Reading

Trending