Renault sta preparando 15.000 tagli di lavoro

Copyright dell’immagine
Getty Images

La casa automobilistica francese in difficoltà Renault prevede di tagliare 15.000 posti di lavoro in tutto il mondo mentre tenta di limitare le perdite come parte della pandemia.

Questa decisione viene presa dal momento che il virus approfondisce le sfide che l’azienda deve affrontare, che ha subito la sua prima perdita annuale negli ultimi dieci anni.

La società, che si è impegnata a tagliare i costi di £ 2 miliardi (£ 1,8 miliardi), dovrebbe discutere il piano venerdì.

Quasi un terzo delle riduzioni dovrebbe avvenire in Francia.

Parlando alla televisione francese, un funzionario sindacale francese informato dei piani ha affermato che molti dei tagli in Francia verrebbero da licenziamenti o pensionamenti volontari.

Renault, che detiene oltre il 4% del mercato mondiale, impiega oltre 179.000 persone in 39 paesi.

Anche prima della pandemia, la società era in difficoltà, con vendite in calo del 3% l’anno scorso. Il mese scorso, il numero di veicoli venduti è diminuito del 25% nei primi tre mesi dell’anno ed è precipitato ancora più drammaticamente ad aprile.

La società è attualmente in trattativa con il governo francese, che detiene una partecipazione del 15% nella società, su un prestito di emergenza di 5 miliardi di euro.

Il governo francese ha inoltre impegnato 8 miliardi di euro in fondi di salvataggio più grandi per rafforzare l’industria automobilistica del paese.

In cambio, il presidente Emmanuel Macron ha dichiarato che l’azienda dovrebbe mantenere i lavoratori e la produzione nel paese.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *