Ripensare: le aziende ci aiuteranno a migliorare le nostre abitudini di sonno?

Linea di presentazione grigia

Lo scienziato del sonno Matthew Walker spera che le migliori abitudini del sonno emerse durante la pandemia possano essere incorporate nelle nostre vite future. Le aziende potrebbero adattare i loro metodi di lavoro, ad esempio, per aiutare i dipendenti a dormire meglio, chiede.

Il nostro sonno sembra essere cambiato durante la pandemia.

Alcuni dati emergenti di alcune aziende di monitoraggio del sonno suggeriscono che le persone andranno a letto in momenti diversi prima, ma anche, in media, si sveglieranno un po ‘più tardi.

Ora, per alcune persone nel loro insieme, significa che dormono di più. Penso che scopriremo che quando guardiamo i dati, ci sono probabilmente almeno due nuvole di risultati.

Durante la pandemia, ci sono persone che avranno difficoltà a dormire e che hanno dormito meno, ed è più difficile – e altre che ne hanno effettivamente di più.

Ripensamento del logo della BBC

BBC

Le aziende possono provare a consentire ai dipendenti di iniziare a dormire in modo molto più compatibile con la loro biologia

Ma penso che ciò che vediamo davvero in questi dati è che le persone stanno iniziando a dormire più in armonia con quello che chiamiamo il tuo cronotipo. In altre parole, sei sera, mattina o da qualche parte nel mezzo?

E a proposito, si scopre che non hai davvero scelta. È in gran parte determinato geneticamente, quindi è cablato. Ma cosa significa questo per il futuro o cosa potrebbe significare per il futuro in termini di sonno?

Bene, forse quando le persone tornano al lavoro, cosa succede se chiediamo a tutti di rispondere a una serie molto breve di domande e chiedere loro quali sono le loro ore preferite di sonno – quando preferirebbero svegliarsi quando preferirebbero andare a letto?

Le aziende possono quindi iniziare a cercare di adattarsi, per quanto possibile, ai programmi di lavoro individuali delle persone. E in questo modo, consentono al dipendente di iniziare a dormire in un modo molto più compatibile con la propria biologia, piuttosto che in conflitto, cosa che molti di noi sembrano fare in questo mondo moderno.

La società è davvero progettata per influenzare e favorire questo tipo di mattine, ma esiste una gamma molto ampia e, di conseguenza, avremmo potuto riposare meglio i dipendenti, meglio riposare i leader.

Sappiamo che più sonno equivale a una maggiore produttività. Non è vero che meno sonno equivale a maggiore produttività, è il contrario – e le persone usano meno risorse sanitarie quando dormono meglio. Potrebbero esserci più conseguenze.

C’è probabilmente una seconda implicazione qui, e questa è l’immunità.

Quello che sappiamo è che esiste una relazione molto intima tra la salute del sonno e la salute immunitaria – e un esempio, penso, abbia implicazioni per il coronavirus.

I ricercatori hanno scoperto che se non dormi abbastanza la settimana prima del normale vaccino antinfluenzale, produci meno del 50% della normale risposta anticorpale, il che rende questa vaccinazione molto meno efficace.

Allora, qual è un’idea per il futuro?

Bene, forse potremmo iniziare a scoprire il sonno delle persone che arrivano per la loro vaccinazione Covid.

Possiamo provare a rafforzare l’immunità, migliorare l’efficacia di questa vaccinazione, semplicemente sincronizzando questa vaccinazione con il momento in cui le persone sono ben riposate. quando hanno dormito meglio?

Penso che potrebbe essere un’idea interessante, basata sui dati scientifici che abbiamo già.

BBC Radio 4, Radio 5 Live e World Service si sono uniti per una collaborazione unica: BBC Rethink. Chiede come la società e le nostre vite possano cambiare in meglio dopo la crisi di Covid-19.

Puoi ascoltare gli episodi di BBC Rethink su BBC Sounds.

E leggi qui il saggio del Papa sulla povertà.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *