Roaming marittimo. Cos’è e come funziona (in termini semplici)

In questi giorni abbiamo avuto modo di scoprire il roaming marittimo, un modo speciale per chi si trova a bordo di imbarcazioni in mezzo al mare, per poter continuare a utilizzare la rete mobile con il proprio smartphone pur essendo lontano dal continente. Ma cos’è il roaming in mare e come funziona?

La notizia dei giorni scorsi ha richiamato l’attenzione di tutti noi sul roaming marittimo a causa di una sanzione altissima che Vodafone, TIM e WindTre sono state colte (si, anche per quello) dall’antitrust ai sensi del accusa di pratiche commerciali. Non corretto.

Questi difetti sono dovuti alla mancanza di informazioni corrette sui costi crescenti del roaming marittimo, ma molti non sapevano nemmeno cosa fosse questo roaming marittimo, quindi proviamo a spiegarlo nel modo più semplice possibile. .

Leggi anche: Roaming in Svizzera e nell’UE

Cos’è il roaming in mare?

Il roaming marittimo funziona esattamente allo stesso modo che usiamo quando ci trasferiamo all’estero e vogliamo continuare a utilizzare il nostro smartphone anche in un paese che non conosciamo.

Il marittimo funziona allo stesso modo anche in mare quando si è lontani dalle antenne degli operatori telefonici.

Il roaming marittimo è attivato e funziona grazie ad una rete privata situata a bordo di navi e traghetti che permette di sfruttare la linea mobile, questa rete privata si collega ad un sistema satellitare che gestisce il traffico sulle navi in ​​mare aperto .

In questo caso, però, i costi sono molto più alti del roaming tradizionale proprio perché gli operatori telefonici si collegano ad un sistema satellitare. A differenza del roaming tradizionale su cui l’Unione Europea ha eliminato dal 2017 i costi aggiuntivi di roaming, mantenendo solo le tariffe nazionali per ogni operatore.

Nel caso della sanzione inflitta agli operatori telefonici Vodafone, TIM e WindTre, non è stata fornita una corretta informazione sui costi che gli utenti devono sostenere in questo caso in quanto spesso il roaming marittimo si attiva automaticamente se non lo è non viene disabilitato dall’utente con conseguente forte aumento. costi.

Pertanto, in assenza di informazioni adeguate e chiare a riguardo, diversi utenti si sono trovati a supportare numeri molto elevati a loro insaputa.

Sono state sanzionate rispettivamente le tre principali compagnie telefoniche italiane 2 milioni Euro una Vodafone, 1,8 milioni a Telecom-Tim e 1.5 milioni una Wind Tre.

Esistono fondamentalmente tre modi per disattivare il roaming marittimo: il primo è spegnere direttamente il telefono; il secondo è impostare la modalità aereo; il terzo è disattivare il roaming sul telefono.

Disattivare solo la connessione dati non è sufficiente, perché in mare anche chiamate e SMS sfruttano la connessione satellitare.

Insomma, una gita in mare, soprattutto in pieno periodo di vacanza, rischia di essere costosa per un utente che può pensare di utilizzare la rete mobile tradizionale, anche perché in questo caso specifico ogni operatore può applicare tariffe libere e personalizzate senza regole. preciso.

È proprio per questo motivo che l’antitrust ha deciso (finalmente) di intervenire in un contesto fino ad allora abbastanza selvaggio e mal gestito in termini di corretta e chiara informazione.

Avatar

Regina D  Dellucci

Regina D è un'ancora premiata e corrispondente per Dico News. Si reca regolarmente in campo per ancorare e riferire su importanti notizie di attualità tra cui proteste, attacchi terroristici, test sulle armi. Per Dico News, ha anche ospitato spettacoli sulla tecnologia, mentre conduceva interviste approfondite con alcuni dei pensatori più innovativi del mondo. Con sede in Italia da due decenni, Regina mantiene un focus su come gli sviluppi in Italia stanno cambiando radicalmente il mondo per tutti noi. Regina è rimasta impegnata a riferire sul paese. Ha anche contribuito al lancio di On Italy, la prima serie regolare di Dico incentrata sul paese. Nel 2018, Regina ha assegnato il premio Best News o Current Affairs Presenter Awards. È stata anche riconosciuta più volte agli Europian Television Awards e dalla Royal Television Society.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *