=

Rokia Traoré: il tribunale di Parigi libera il cantante maliano ma sostiene l’estradizione

Rokia Traoré: il tribunale di Parigi libera il cantante maliano ma sostiene l'estradizione

Copyright dell’immagine
AFP

leggenda

Rokia Traoré ha iniziato uno sciopero della fame nella prigione Fleury-Mérogis

Una corte d’appello di Parigi ha rilasciato la cantante maliana Rokia Traore in libertà condizionale, ma ha affermato che potrebbe essere estradata in Belgio per una disputa sulla custodia.

La signora Traoré è stata arrestata il 10 marzo all’aeroporto Charles de Gaulle dalla polizia, con un mandato di arresto belga.

A seguito della decisione del tribunale, i suoi avvocati hanno giurato di contestare l’estradizione.

L’anno scorso, un tribunale belga ha ordinato alla signora Traoré di consegnare la figlia di cinque anni al suo ex partner, cittadino belga.

Il mandato di arresto belga lo accusa di rapimento e presa di ostaggi.

La corte di Parigi è stata informata che le restrizioni di viaggio imposte a causa della pandemia di coronavirus hanno significato che al momento non poteva aver luogo un’estradizione.

“In queste circostanze, non possiamo organizzare il trasferimento della signora Traoré alle autorità belghe”, ha affermato il procuratore generale.

L’avvocato del cantante, Kenneth Feliho, ha dichiarato che si appellerà al più alto tribunale francese e alla Corte europea dei diritti dell’uomo “se dobbiamo”. “La lotta con la magistratura belga continuerà”.

Traoré è una delle cantanti più conosciute in Africa ed è diventata ambasciatrice di buona volontà per l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati nel 2015 in Africa occidentale e centrale.

Parlando in tribunale con un video della prigione in cui è stata detenuta, ha confermato sui giornali di aver iniziato uno sciopero della fame e ha aggiunto: “Anche se vivo in Mali, ho sempre risposto alle autorità Autorità giudiziarie belghe “.

Quando la signora Traoré è stata arrestata, era in viaggio da Bamako a Bruxelles, dove intendeva presentare ricorso contro la decisione della corte belga di accordare la piena custodia del suo ex compagno, hanno affermato i suoi avvocati.

All’inizio di questo mese, il governo del Mali ha rilasciato una dichiarazione a sostegno della cantante affermando che aveva un passaporto diplomatico. Più di 30.000 persone hanno firmato una petizione per la sua liberazione.

Recommended For You

Italo V  Lucciano

About the Author: Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

=