Sei donne super-esperte di finanza per aiutare il Papa

CITTÀ DEL VATICANO – Il Consiglio Economico Vaticano, il dicastero coordinato dal cardinale Reinhard Marx, arcivescovo di Monaco ed ex presidente della Conferenza episcopale tedesca che deve supervisionare il lavoro dei vari uffici della Santa Sede, cambia volto. Francesco chiama sei donne, tutte laiche, esperte di finanza e mercati. Alcuni hanno studiato ad Harvard e insegnano in prestigiose università. Altri fanno parte di aziende come Telefonica, Bankia, HSBC. Il Consiglio è composto da quindici membri, tra cui otto cardinali e vescovi e sette esperti finanziari laici di vari paesi. Le donne nominate sono Charlotte Kreuter-Kirchhof, Eva Castillo Sanz, Leslie Jane Ferrar, Marija Kolak, María Concepción Osßkar Garaicoechea e Ruth Maria Kelly. L’unico appuntamento maschile tra gli esperti laici è quello dell’italiano Alberto Minali con esperienza nel mondo assicurativo, da Generali a Cattolica.

Da qualche tempo Francesco ha cercato di portare figure femminili in ruoli chiave in Vaticano. Inoltre, la richiesta è stata avanzata da diverse parti: molti dei problemi insiti nella sfortunata storia dell’abuso sessuale di minori da parte di sacerdoti potrebbero essere risolti se ci fossero più donne in ruoli chiave nella Chiesa. .

Con questi appuntamenti, alcune personalità entrarono in Vaticano nei primi anni del pontificato di Bergoglio, tra cui Joseph Zahara, un maltese, ex capo della Banca di La Valletta e vicino al presidente Ior, John Baptist de Franssu. Era il capo di Cosea, la commissione di riforma da cui Vatileaks 2 era partito per una fuga di documenti.

Fu al suo ritorno dal suo viaggio a Ginevra nel 2018 che Francesco disse che avrebbe voluto che le commissioni IOR avessero una personalità femminile competente come, ad esempio, Christine Lagarde. Ma il Papa aveva anche parlato della presenza delle donne nei ruoli di comando della Chiesa. Alcuni anni fa, durante la sessione plenaria del Dipartimento di Cultura, Francesco fece un appello urgente in questa direzione: “Sono convinto dell’urgenza di offrire spazi per le donne nella vita della Chiesa e accogliendoli, tenendo conto delle sensibilità culturali e sociali specifiche e modificate. È auspicabile – ha affermato – una presenza femminile più generalizzata e incisiva nelle comunità, in modo che possiamo vedere molte donne coinvolte nelle responsabilità pastorale, nell’accompagnamento di individui, famiglie e gruppi, nonché nella riflessione teologica “.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *