Singapore distribuisce i dispositivi di localizzazione del coronavirus

Copyright dell’immagine
Silver Generation Office (SGO)

Singapore ha iniziato a distribuire dispositivi di tracciamento dei contatti abilitati Bluetooth come parte dei suoi sforzi per rallentare la diffusione del coronavirus.

I cosiddetti token TraceTogether sono un’alternativa all’app per smartphone per tenere traccia dei contatti del governo.

Sono rivolti a persone che non possiedono o preferiscono non utilizzare un telefono cellulare.

L’annuncio del dispositivo ha sollevato preoccupazioni in alcuni ambienti riguardanti la riservatezza.

Il primo lotto di dispositivi è distribuito agli anziani vulnerabili che hanno poco o nessun supporto familiare o che hanno problemi di mobilità.

I token hanno codici QR univoci e non devono essere ricaricati poiché hanno una durata della batteria fino a nove mesi.

I dispositivi funzionano scambiando segnali Bluetooth con altri token o smartphone TraceTogether vicini che eseguono l’app TraceTogether.

Gli utenti verranno avvisati da un agente di tracciamento dei contatti se vengono rilevati come vicini a una persona infetta dal coronavirus.

Se in seguito viene confermato che hanno contratto Covid-19, i dati verranno scaricati dal dispositivo.

I ministri hanno respinto le preoccupazioni sollevate sulla privacy degli utenti perché hanno sostenuto che non sono progettate per etichettare i movimenti delle persone.

Il governo di Singapore ha dichiarato che i dati raccolti dai dispositivi verranno crittografati e conservati nel token per un massimo di 25 giorni.

Le autorità hanno anche affermato che i dati non sono accessibili da remoto perché i token non dispongono di funzionalità Internet o cellulare.

Riaprire l’economia

Un’altra caratteristica evidenziata dal governo è che i token non dispongono di connettività GPS (Global Positioning System), quindi non raccolgono dati sulla posizione.

Il governo di Singapore ha dichiarato che dal lancio della sua app per smartphone TraceTogether a marzo, è stata scaricata da circa 2,1 milioni di persone.

Le autorità hanno affermato di dover aumentare drasticamente la loro partecipazione al programma TraceTogether mentre Singapore inizia a riaprire la sua economia.

All’inizio di questo mese, il governo di Singapore ha iniziato ad allentare le sue cosiddette misure di preclusione dell’interruttore, tra cui la riapertura di negozi al dettaglio non essenziali e la ristorazione nei punti di ristoro.

I token provenivano da una società di elettronica PCI con sede a Singapore.

All’inizio di questo mese è stato annunciato che la società aveva vinto la gara SGD da 6 milioni (£ 3,5 milioni; $ 4,3 milioni) per i primi 300.000 dispositivi. o 20 SGD per token.

Le autorità hanno riferito un totale di 213 nuove infezioni a Singapore domenica, di cui 11 nella comunità e il resto nei dormitori dei lavoratori stranieri. Ciò porta il numero totale di casi Covid-19 a 43.459.

Avatar

Elario Necci

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *