Società per i visti in Nigeria di proprietà dell’uomo per frode

Visto nigeriano

Il proprietario di una società nominata dal governo nigeriano che produce visti per le persone che desiderano viaggiare in Nigeria in tutto il mondo è accusato di frode e riciclaggio di denaro sporco in Nigeria in relazione a un’altra società, a conoscenza del BBC in un’indagine congiunta con il Premium Times.

Non vi è alcun suggerimento di illeciti da parte della società di elaborazione dei visti e le accuse non hanno nulla a che fare con la gestione dei casi di visto.

Mahmood Ahmadu, con la sua ex società Drexel Tech, è stato accusato dalla Commissione per i crimini economici e finanziari (EFCC) di due conteggi di frode e tre di riciclaggio di denaro.

Altri tre, incluso l’ex ministro degli Interni Abba Moro, sono accusati di frode e violazione delle leggi sugli appalti pubblici.

Tutti gli accusati, incluso MM. Moro e Ahmadu negano qualsiasi illecito.

Ahmadu è molto apprezzato in Nigeria e ha ricevuto l’Ordine del Niger, un prestigioso riconoscimento nazionale, assegnato dal presidente Goodluck Jonathan nel 2014.

I suoi avvocati affermano in nessun momento che l’EFCC o qualsiasi altra autorità in Nigeria o altrove lo hanno dichiarato “ricercato”. Dicono che non è sotto processo. Mantiene la sua innocenza e i suoi avvocati negano di essere accusato.

Stadio Stampede

Ma il procedimento giudiziario dell’EFCC afferma che il sig. Ahmadu, insieme ad altri accusati, è stato coinvolto nell’organizzazione di un esercizio di reclutamento che ha provocato la morte di nigeriani.

Copyright dell’immagine
AFP

leggenda

Le persone in cerca di lavoro schiacciate in un precipizio

La precedente attività di Ahmadu, Drexel Tech, è stata assunta nel 2013 per organizzare una campagna di reclutamento presumibilmente per 4.000 posti vacanti nel Nigerian Immigration Service (NIS).

Tuttavia, in seguito il NIS dichiarò che non c’erano posti vacanti. Un totale di 676.675 nigeriani hanno fatto domanda per questi lavori, pagando 1.000 naira (£ 2; $ 2,30) ciascuno per registrarsi.

Quando furono fissate le date per un esercizio di reclutamento, diverse persone morirono durante una fuga precipitosa mentre migliaia di persone in cerca di lavoro si precipitarono nello stadio nazionale di Abuja per partecipare all’esercizio presumibilmente organizzato dal Ministero dell’Interno.

“Sono stato sorpreso dall’esercizio di reclutamento perché non ne ero a conoscenza”, ha dichiarato David Paradang, controllore generale della NIS, presso l’Alta corte federale di Abuja.

“Nascondersi in Europa”

L’EFCC ha dichiarato che il sig. Ahmadu, che l’accusa definisce “in senso lato”, e l’accusato, ha attirato un totale di 677 milioni di naira (1,4 milioni di sterline; 1,6 milioni) dell’esercizio di reclutamento.

Gli atti dell’accusa sostengono che il sig. Ahmadu e Drexel Tech Nigeria Ltd hanno speso parte del denaro per acquistare proprietà ad Abuja quando si diceva che poco più di 100 milioni di naira fossero convertiti in dollari per uso personale del signor Ahmadu e della compagnia.

Mentre tutti gli altri co-imputati, incluso il signor Moro, sono apparsi per essere interrogati e sono attualmente sotto processo, l’EFCC afferma che il signor Ahmadu non si è fatto avanti per parlare del suo presunto ruolo nell’esercizio di reclutamento.

Nel 2016, il portavoce dell’EFCC Wilson Uwujiaren ha dichiarato al quotidiano Nation: “Siamo in grado di arruolare l’Interpol e le agenzie pertinenti nel Regno Unito per trovare Mahmood Ahmadu. Aveva società nel Regno Unito e con i suoi dati biometrici, non c’è nascondiglio per lui. Lo abbiamo già visto. “

La scorsa settimana, il portavoce dell’EFCC Tony Orilade ha dichiarato alla BBC che c’era ancora un caso contro Mr. Ahmadu.

“Il dossier di accusa indica che è in fuga. La posizione dell’EFCC è chiara: i proventi del reclutamento rimangono illegali …

“L’EFCC sa che si sta nascondendo in Europa. Non è stato visto dalla sua accusa.”

Potrebbe interessarti anche:

La società di visti online Ahmadu Online Integrated Solutions (OIS) afferma sul suo sito Web che è presente e opera per conto del governo nigeriano in 25 grandi città del mondo in Nigeria, Cina, Libano , Emirati Arabi Uniti, Malesia, Italia e Paesi Bassi. , Sudafrica, Stati Uniti, Francia, Germania, Regno Unito, India e Canada.

La società è orgogliosa di essere “un’agenzia nigeriana specializzata in domande di visto e passaporto” in collaborazione con missioni diplomatiche in tutto il mondo per “accelerare i viaggi senza intoppi” verso destinazioni globali. La società guadagna milioni di dollari ogni anno.

La BBC fece diversi tentativi di contattare il ministero degli interni nigeriano e l’alta commissione del paese a Londra. Non hanno dato risposta.

La BBC ha contattato il Ministero degli Interni del Regno Unito e il Foreign Office che non erano pronti a commentare la questione.

Il Dipartimento del Regno Unito per le strategie aziendali, energetiche e industriali ha dichiarato che “uno straniero accusato di un crimine all’estero può ancora avviare un’attività e gestirla nel Regno Unito, se nessun mandato di arresto non è stato emesso “.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *