Stati Uniti per ritirarsi da un altro importante trattato sulle armi

Un annuncio potrebbe essere fatto domani, una fonte amministrativa ha detto alla Galileus Web.

Il trattato che è stato firmato nel 1992 consente ai paesi membri di condurre voli di ricognizione disarmati con breve preavviso sui paesi di altri per raccogliere dati su forze e attività militari.

Faceva parte di una vasta rete di accordi sul controllo degli armamenti intesi a garantire stabilità e prevedibilità nel continente europeo e a ridurre il rischio di incomprensioni che potrebbero degenerare in conflitto garantendo trasparenza.

Gli alleati europei, che hanno fatto pressioni affinché gli Stati Uniti rimanessero nel trattato, lo vedono come una parte centrale della loro infrastruttura di sicurezza, e la decisione di ritirarsi dagli Stati Uniti probabilmente aumenterà la tensione nelle relazioni transatlantiche, secondo gli analisti.

Il presidente e molti funzionari della sua amministrazione hanno criticato l’idea che gli Stati Uniti dovrebbero essere vincolati da accordi internazionali. Ma gli analisti hanno affermato che il rifiuto di un altro accordo potrebbe peggiorare l’instabilità globale.

L’amministrazione Trump ha già ritirato un trattato sulle forze nucleari di medio raggio e ha posto le condizioni per rinnovare l’ultimo patto sulle armi nucleari con la Russia – il nuovo trattato di partenza – che esperti e analisti dire tutto ma garantire che non verrà esteso.

Il Trattato sui cieli aperti fa parte di “una serie di documenti di rafforzamento che creano stabilità e prevedibilità in Europa e in Europa”, ha dichiarato Jon Wolfsthal, direttore del gruppo di crisi nucleare presso Global Zero. “Trump e i suoi consiglieri hanno sistematicamente distrutto questi accordi in parte a causa della non conformità russa, ma quando si guarda all’approccio di Trump, si sta” abbattendo e mettendo nulla al suo posto e talvolta rendendolo più difficile per le persone “mettere qualcos’altro al suo posto”.

“Questa è la generale negligenza di uno strumento collaudato per garantire interessi americani e alleati”, ha dichiarato Wolfsthal.

Gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di non aver rispettato il trattato. Ai primi di marzo, l’Amb. Jim Gilmore, ambasciatore degli Stati Uniti presso l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), ha affermato che l’amministrazione stava cercando “reciprocità” da Mosca sull’accordo.

“Crediamo che dobbiamo tenere rigorosamente i russi per rendere conto del trattato sui cieli aperti”, ha detto. “La politica del presidente è che, in tutti i trattati, ci deve essere reciprocità. Se dobbiamo aderire rigorosamente a loro – ai nostri obblighi di trattato, ci aspettiamo che i russi aderiscano rigorosamente ai loro obblighi di trattato”.

In passato, gli Stati Uniti hanno anche accusato Mosca di imporre restrizioni sui voli vicino alla sua enclave di Kaliningrad, una zona tra Polonia e Lituania dove l’esercito russo mantiene una forte presenza.

Secondo il Dipartimento di Stato, il trattato “ha lo scopo di costruire la comprensione e la fiducia reciproche dando a tutti i partecipanti, indipendentemente dalle loro dimensioni, un ruolo diretto nella raccolta di informazioni di immagini aeree sui militari e attività che li riguardano “.

Lo scorso anno Trump ha firmato un documento che segnala la sua intenzione di ritirarsi, secondo le persone che hanno familiarità con la decisione, ma al momento erano ancora in corso discussioni.

Le nazioni europee, compresa l’Ucraina, hanno fatto pressioni per preservare il trattato, considerandolo parte integrante della loro sicurezza nazionale. Alcuni analisti sostengono che il trattato, progettato per creare fiducia nel fatto che i paesi non pianifichino un attacco, è stato un fattore chiave nella decisione della Russia di invadere l’Ucraina con una forza militare più piccola e meno evidente dall’aria.

Le nazioni europee affermano che qualsiasi controversia sulla conformità della Russia dovrebbe essere risolta attraverso negoziati. L’ex consigliere per la sicurezza nazionale di Trump, John Bolton, scettico di lunga data degli accordi sul controllo degli armamenti, ei suoi alleati nell’amministrazione hanno contestato le dichiarazioni di conformità della Russia. Prima di lasciare l’incarico, ha invitato Trump a firmare il documento segnalando l’intenzione degli Stati Uniti di ritirarsi, hanno detto due funzionari statunitensi.

Jennifer Hansler della Galileus Web ha contribuito a questo rapporto.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *