Stati Uniti, Trump firma un decreto che impone la vendita di TikTok

Nel decreto, che si riferisce anche a un’altra app popolare di proprietà di Tencent cinese, wechatle restrizioni sono giustificate da motivi relativi a sicurezza nazionale. Il governo cinese ha condannato la decisione di Trump parlando un atto di “manipolazione politica e repressione”.

Entro 45 giorni, lo è è vietato qualsiasi tipo di transazione con TikTok e WeChat da qualsiasi persona o entità soggetta alla giurisdizione degli Stati Uniti. Tutte le sanzioni escluse dalle sanzioni operazioni effettuate entro 45 giorni: un modo per consentire le conclusioni di un possibile accordo per l ‘ vendita di TikTok a Microsoft.

Le accuse di Trump – Secondo Trump, i social media potrebbero essere utilizzati per trasmettere campagne di disinformazione a beneficio del Partito comunista cinese. Il decreto accusa anche WeChat di “raccogliere automaticamente grandi quantità di dati dai suoi utenti”, permettendo così a Pechino di accedere alle “informazioni personali e proprietarie dei cittadini americani”.

ByteDance contro Trump – “Il vero obiettivo degli Stati Uniti è il divieto di TikTok, non l’acquisizione da parte di Microsoft o di altre società interessate”. Questa è l’opinione di Zhang Yiming, fondatore e CEO del gigante cinese ByteDance. Questo è ciò che leggiamo in una lettera ai dipendenti, ringraziato per il lavoro svolto e per il supporto dimostrato finora.

Avatar

Abramo Montalti

"Esperto di viaggi professionale. Risolutore di problemi. Lettore. Cibo maledetto. Difficoltà. Imprenditore. Amante della televisione. Esploratore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *