Trump respinge il cane da guardia della comunità dell’intelligence che ha informato il Congresso della denuncia degli informatori che ha portato al licenziamento

Atkinson lascerà il suo lavoro tra 30 giorni, ha detto Trump ai comitati di intelligence della Camera e del Senato, ed è stato messo in congedo amministrativo con effetto immediato, secondo una fonte del Congresso.

Trump non ha nominato un successore permanente.

“Come nel caso di altre posizioni in cui io, in qualità di presidente, ho il potere di nominare … è fondamentale che io abbia piena fiducia in quelli nominati ispettori generali”, ha scritto Trump. “Questo non è più il caso di questo ispettore generale.”

L’annuncio che sta licenziando Atkinson un venerdì sera arriva quando il presidente affronta una pandemia globale del nuovo coronavirus, che ha assunto la sua presidenza da quando il processo di impeachment si è concluso solo due mesi fa. Trump è stato ampiamente criticato per la risposta del governo federale all’epidemia e ha affermato che il processo di impeachment “probabilmente” lo ha impedito di rispondere all’epidemia di virus durante il processo a gennaio e all’inizio di febbraio.
LEGGI: ​​lettera di Trump che revoca l’ispettore generale della comunità dell’intelligence

Il licenziamento di Atkinson è l’ultimo caso in cui l’amministrazione Trump ha rimosso i funzionari che avevano partecipato alla rimozione del presidente. Trump ha anche licenziato Alexander Vindman, allora funzionario del Consiglio di sicurezza nazionale, che aveva testimoniato nei procedimenti della Camera, così come il fratello gemello di Vindman, entrambi riassegnati fuori dal NSC, e licenziato l’ambasciatore degli Stati Uniti dal era con l’Unione Europea, Gordon Sondland.

Altri funzionari, incluso l’allora ambasciatore americano in Ucraina, Marie Yovanovitch, e il suo successore ad interim, Bill Taylor, lasciarono l’amministrazione Trump dopo la procedura di impeachment.

Trump ha anche licenziato l’ex direttore dell’FBI James Comey nel 2017 mentre l’FBI stava indagando sul presidente.

La fonte congressuale ha detto che Atkinson è stato informato venerdì sera che Trump lo aveva licenziato. Lo stato dell’ispettore generale della comunità dell’intelligence richiede che entrambi i comitati dell’intelligence siano informati 30 giorni prima del licenziamento dell’ispettore generale, quindi Trump non è stato in grado di rimuovere immediatamente Atkinson – non ha potuto metterlo in licenza fino alla scadenza di 30 giorni.

I migliori democratici alla Camera e ai comitati di intelligence del Senato hanno castigato la decisione.

Il presidente della Camera dei servizi segreti Adam Schiff della California, che ha condotto l’indagine di richiamo della Camera, ha dichiarato che il licenziamento è stato “un altro nuovo palese tentativo del presidente di drenare l’indipendenza della comunità dei servizi segreti e di rispondere contro coloro che hanno il coraggio di dichiararsi contrari alle malefatte del Presidente “.

“Questa punizione contro un distinto funzionario per aver svolto il suo lavoro e aver informato il Congresso di una denuncia urgente e credibile di denuncia è un affronto diretto all’intero sistema degli ispettori generali”, ha affermato Schiff in una nota.

Il senatore della Virginia Mark Warner, il massimo democratico del comitato di intelligence del Senato, ha dichiarato: “Nel mezzo di un’emergenza nazionale, è inaccettabile che il presidente debba tentare ancora una volta di minare l’integrità del intelligenza ottenendo altre informazioni ufficiali solo per il tuo lavoro “.

Atkinson – una carriera, dipendente pubblico non partigiano – è stato criticato dagli alleati del presidente l’anno scorso per aver messo in guardia i legislatori sull’allora sconosciuta denuncia degli informatori, che in seguito il Congresso apprese come un’accusa secondo cui Trump aveva cercato di imbrattare il suo rivale politico, l’ex vicepresidente del presidente ucraino Joe Biden, mentre rifiutava l’assistenza di sicurezza degli Stati Uniti a Kiev.

L’accusa ha innescato un’indagine di richiamo della Camera che ha dettagliato lo sforzo di abbinamento e ha portato alla rimozione di Trump a dicembre su due articoli. Il Senato ha assolto Trump delle due accuse a febbraio.

Atkinson ha dichiarato di aver condiviso la denuncia con il Congresso perché ha scoperto che ha raggiunto il livello di “preoccupazione urgente”, scontrandosi con il suo capo, allora direttore ad interim dell’intelligence nazionale Joseph Maguire, a oggetto della decisione.

Dopo che la denuncia del whistleblower è stata condivisa con il Congresso, Atkinson ha testimoniato davanti ai comitati di intelligence, spiegando come avesse tentato di confermare la denuncia per determinare che fosse credibile e che avrebbe dovuto essere condivisa con il Congresso. Maguire inizialmente respinse questa raccomandazione, ma alla fine la Casa Bianca cedette e pubblicò la denuncia.

Maguire si è dimesso ufficialmente dai servizi del governo degli Stati Uniti a febbraio dopo che Trump ha chiarito che non sarebbe stato nominato a tempo pieno, una fonte che ha familiarità con la questione ha detto alla Galileus Web.

Altri alti funzionari dell’intelligence hanno recentemente lasciato l’amministrazione, dopo che Trump ha scelto l’ambasciatore degli Stati Uniti in Germania, Richard Grenell, per sostituire Maguire come direttore ad interim dell’intelligence nazionale. Russ Travers, che era a capo del National Counterterrorism Center, è stato licenziato il mese scorso da Grenell in una decisione che era considerata l’espulsione di una persona che non era percepita come sufficientemente fedele.

Tom Monheim, un funzionario dell’intelligence di carriera, sarà l’ispettore generale della comunità dell’intelligence, secondo l’ufficio del direttore dell’intelligence nazionale.

Questa storia è stata aggiornata con rapporti aggiuntivi.

Zachary Cohen, Alex Marquadt, Manu Raju e Phil Mattingly della Galileus Web hanno contribuito a questo rapporto.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *