Twitch inizia a vietare gli utenti per abuso

Logo Twitch su un telefonoCopyright dell’immagine
Getty Images

Il sito di streaming di giochi Twitch afferma di aver iniziato a vietare gli utenti a seguito di proteste contro gli abusi.

In una dichiarazione online il colosso dello streaming ha dichiarato di aver “dato priorità” alla gestione dei “casi più gravi” di abuso sessuale.

Dice che sta valutando i casi “il più rapidamente possibile” e imporrà sospensioni permanenti a determinati utenti.

Dozzine di donne hanno recentemente riferito di essere state aggredite sessualmente da persone nel settore dei videogiochi.

Gli streamer di tutto il mondo hanno evitato Twitch martedì per portarlo all’attenzione dei capi dell’azienda.

  • Gli streamer chiedono l’interruzione di Twitch

Twitch non ha rivelato quali utenti sono stati banditi, ma giovedì Brad Jolly, che trasmette come BlessRNG, era assente dal sito, tra gli altri.

In precedenza aveva rilasciato una dichiarazione dopo essere stato accusato di abuso sessuale. Disse: “Senza pensare, ho fatto cose offensive e odio farlo.

“Ritenete responsabili gli aggressori. Ciò include me.”

Twitch afferma che incoraggia chiunque abbia informazioni pertinenti a farsi avanti per aiutarli a rivedere le accuse.

Ha dichiarato: “Stiamo esaminando ogni caso che è emerso il prima possibile, garantendo nel contempo la dovuta diligenza nella valutazione di queste gravi accuse.

“In molti casi, il presunto incidente si è verificato al di fuori di Twitch e abbiamo bisogno di ulteriori informazioni per prendere una decisione.

“In alcuni casi, dovremo segnalare il caso alle autorità competenti che si trovano nella posizione migliore per indagare ulteriormente”.

Gli streamer hanno sostenuto che Twitch non aveva agito abbastanza rapidamente sulle accuse di abuso, nonché sul divieto degli streamer che usavano un linguaggio razzista o omofobo.

Il sito di streaming afferma inoltre che sta lavorando per migliorare la tecnologia che acquisisce un linguaggio offensivo nei nomi utente e nei messaggi e vuole creare un “ambiente più sicuro”.

Ha ringraziato coloro che hanno presentato storie di aggressione per la loro “forza, vulnerabilità e coraggio”.

Segui Newsbeat su Instagram, Facebook, cinguettio e Youtube.

Ascolta Newsbeat vivere alle 12:45 e alle 17:45 nei giorni feriali – oppure ascolta di nuovo qua.

Avatar

Elario Necci

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *