Twitter si scusa per la violazione dei dati aziendali

Copyright dell’immagine
Getty Images

Twitter ha inviato un’e-mail ai suoi clienti commerciali per dire loro che le informazioni personali avrebbero potuto essere compromesse.

All’insaputa degli utenti, le informazioni di fatturazione per alcuni clienti sono state memorizzate nella cache del browser, ha affermato.

In una e-mail ai suoi clienti, Twitter ha dichiarato che era “possibile” che altre persone potessero accedere alle informazioni personali.

I dati personali includono indirizzi e-mail, numeri di telefono e le ultime quattro cifre dei numeri di carta di credito dei clienti.

La società tecnologica afferma che non ci sono prove che le informazioni sulla fatturazione dei clienti siano state compromesse.

‘Veramente dispiaciuto’

La violazione riguarda le aziende che utilizzano le piattaforme pubblicitarie e di analisi di Twitter.

Non è ancora noto quante imprese siano state colpite.

La società ha dichiarato di essere venuta a conoscenza del problema il 20 maggio e da allora ha risolto il problema.

In una e-mail agli utenti interessati, l’azienda ha dichiarato: “Siamo spiacenti che ciò sia accaduto. Riconosciamo e apprezziamo la fiducia che riponi in noi e ci impegniamo a guadagnarci ogni giorno”.

Gli utenti non professionisti di Twitter non dovrebbero essere interessati.

Non è la prima volta che Twitter viene esposto a una violazione dei dati.

Nel 2018, la società ha chiesto ai propri utenti di modificare la password dopo una perdita interna.

Avatar

Elario Necci

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *