Una fila di coronavirus aiuta a rovesciare il governo del Kosovo

Copyright dell’immagine
Reuters

leggenda

Il primo ministro Albin Kurti non è d’accordo con i suoi partner della coalizione

Il governo del Kosovo è crollato dopo un voto di sfiducia nei confronti del Primo Ministro Albin Kurti, sostenuto dalla maggioranza dei deputati.

Il voto è stato portato da un partner della coalizione junior, irritato dall’approccio di Kurti alla lotta contro l’epidemia di coronavirus.

Non succede fino a due mesi dopo che il governo ha prestato giuramento.

Non è chiaro come sarà risolta la situazione di stallo politico, poiché le elezioni non possono essere tenute a causa della pandemia.

I medici hanno avvertito che senza una chiara direzione, la malattia potrebbe sopraffare il sistema sanitario insufficiente del Kosovo.

Il paese dei Balcani ha almeno 70 casi confermati e un decesso per Covid-19, la malattia causata dal coronavirus.

I corrispondenti sostengono che la crisi politica ha fatto arrabbiare i cittadini che vogliono che i leader del paese si concentrino su misure per fermare la diffusione del virus.

Le proteste di strada sono state bandite a causa di un blocco, i residenti della capitale Pristina hanno colpito pentole e padelle sui loro balconi per esprimere frustrazione per le faide.

Un manifestante che ha aggirato con successo la sicurezza fuori dal parlamento mercoledì ha revocato un divieto d’ingresso che recita: “La pandemia più pericolosa in Kosovo è la politica. Peccato!”

Il voto di sfiducia è stato avviato dal partner minore della coalizione di Kurti, il partito di centrodestra LDK (Lega Democratica).

L’LDK non è stato d’accordo con Kurti per diverse settimane, ma il colpo di grazia è arrivato quando il Primo Ministro ha licenziato il ministro dell’LDK, Agim Veliu. Veliu ha sostenuto le richieste del presidente Hashim Thaci di uno stato di emergenza per combattere il coronavirus. Kurti ha insistito sul fatto che una tale decisione non era giustificata.

  • Il Kosovo colpisce la Serbia con tariffe commerciali del 100%
  • I partiti di opposizione rivendicano la vittoria elettorale

Più di 80 deputati dell’assemblea di 120 membri hanno appoggiato il voto dopo quasi 12 ore di dibattito.

Gli analisti affermano che è improbabile che il partito di Kurti cercherà di formare un nuovo governo.

Le elezioni generali dello scorso ottobre sono state le quarte da quando il Kosovo ha dichiarato l’indipendenza dalla Serbia nel 2008.

La Serbia non riconosce il paese e, con il sostegno della Russia, ha impedito che diventasse membro delle Nazioni Unite e di altri organismi internazionali.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaIl conflitto non scomparirà: i corrispondenti della BBC spiegano la guerra in Kosovo due decenni dopo
Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *