Uno squalo uccide un surfista adolescente nel Nuovo Galles del Sud, in Australia

Copyright dell’immagine
Reuters

Leggenda

Altri surfisti hanno cercato di salvare l’adolescente

Un adolescente è stato ucciso in un attacco di squalo al largo della costa settentrionale del Nuovo Galles del Sud, nell’Australia orientale, ha detto la polizia.

Il quindicenne stava praticando il surf quando ha riportato gravi lesioni alle gambe a Wooli Beach, 630 km (390 miglia) a nord di Sydney, hanno riferito testimoni.

I surfisti vicini vennero in aiuto, incluso uno che avrebbe tentato di rimuovere lo squalo.

Il primo soccorso è stato dato sulla spiaggia, ma il ragazzo è morto sulla scena.

“Diversi snowboarder sono venuti in suo aiuto prima che l’adolescente ferito potesse essere aiutato a terra”, ha dichiarato una dichiarazione della polizia.

  • Come si impedisce agli squali di attaccare?

L’indagine ufficiale è stata avviata, ma le autorità non hanno rilasciato il nome del ragazzo

Un testimone ha detto che lo squalo potrebbe essere un grande bianco. Sono attivi nella regione in questo periodo dell’anno.

È stato il quinto attacco fatale di uno squalo in Australia quest’anno.

Ad aprile, uno squalo ha attaccato e ucciso un ranger del Queensland di 23 anni sulla Grande Barriera Corallina.

In un altro attacco fatale a giugno, uno squalo ha morso una gamba di un surfista a largo di Kingscliff, 800 km (500 miglia) a nord di Sydney.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaI droni individuarono gli squali sulle spiagge australiane
Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *