=

Verifica dei fatti: Trump rilascia una serie di dichiarazioni false e fuorvianti durante il briefing sul coronavirus

CNN's Daniel Dale on Trump presser: This was a barrage of false claims

Commenti e media del governatore Jay Inslee

Trump ha denunciato “false notizie” per un rapporto che il governatore del Washington Jay Inslee ha affrontato con lui durante una telefonata giovedì e gli ha detto che “abbiamo bisogno di Tom Brady” per proteggere le attrezzature mediche essenziali piuttosto che il “backup” che Trump aveva promesso di fare – usando la metafora del calcio per sollecitare il governo federale a svolgere un ruolo guida nello sforzo. (Il Washington Post rotto il storia.)

Trump ha poi affermato che Inslee ha fatto il commento, ma “lo ha voluto molto positivamente – ma lo hanno preso in modo diverso”. Trump ha ribadito che il rapporto era “solo notizie false”.

Prima i fatti: Il rapporto su questo scambio non era “false notizie”. Trump stesso ha confermato che Inslee ha detto “Tom Brady”, così come Inslee implicitamente (con a scherzo su Twitter). Nulla può suggerire che l’osservazione di Inslee doveva essere interpretata in un modo sostanzialmente diverso dal modo in cui la Posta e gli altri media la interpretavano.

Inslee ha rifiutato di discutere i dettagli della chiamata in una conferenza stampa giovedì, ma ha aggiunto: “Penso che sarebbe molto, molto utile se il governo federale fosse più deciso e aggressivo e più organizzato per aiutarci. tutti per ottenere questi sistemi “.

Quanto era inaspettata la crisi del coronavirus

Trump ha ripetuto la sua precedente affermazione che “era qualcosa che nessuno avrebbe mai pensato che potesse accadere in questo paese”. Ha aggiunto: “Nessuno avrebbe mai pensato che una cosa del genere potesse accadere”.

Prima i fatti: È sbagliato. La comunità dell’intelligence americana e gli esperti di salute pubblica hanno avvertito per anni che il paese è minacciato da una pandemia. Gli esperti hanno anche avvertito che il paese dovrebbe affrontare una carenza di attrezzature mediche essenziali, come i ventilatori, in caso di pandemia.

Puoi leggere qui un controllo completo dei fatti su alcuni degli avvisi di pandemia. Qui puoi leggere un controllo completo dei fatti sugli avvertimenti relativi alla necessità di ulteriori fan durante una pandemia.

Opinioni americane sulle chiusure di coronavirus

Trump disse: “Dobbiamo aprirci. Non possiamo dire:” Chiudi “. La gente non vuole chiudere. “Ha anche detto:” La gente vuole tornare al lavoro. Lo sento forte e chiaro da tutti. ” Ha aggiunto: “Questi sono gli Stati Uniti d’America. Non vogliono sedersi e aspettare.”

Prima i fatti: Sebbene non vi siano dati di sondaggi su quanto tempo gli americani vogliono che le istituzioni del Paese rimangano chiuse, è chiaro che “non tutti” vogliono riaprire rapidamente i luoghi di lavoro in un contesto di una pandemia in corso. Un sondaggio pubblicato giovedì ha rilevato che una grande maggioranza di americani afferma che per combattere la pandemia è necessario chiudere aziende, scuole e divertimento.

Ricerca Pew sondaggio condotto dal 19 al 24 marzo ha rivelato che l’89% degli 11.537 adulti americani intervistati riteneva necessaria la chiusura delle scuole del K-12, il 91% riteneva necessaria la cancellazione dei principali eventi sportivi e di intrattenimento, l’85% riteneva che “era necessario limitare solo i ristoranti e il 71% pensava che fosse necessaria la chiusura della maggior parte delle imprese diverse dai negozi di alimentari e dalle farmacie.
A Fox News sondaggio condotto dal 21 al 24 marzo, ha rivelato che il 75% dei 1.011 elettori registrati intervistati ha favorito un ordine nazionale di “permanenza sul posto” per chiunque non fosse un lavoratore essenziale.
Esperti di sanità pubblica hanno avvertito che non sarebbe saggio abbandonare immediatamente le misure che impediscono agli americani di essere fisicamente in contatto tra loro.

Il deficit commerciale con la Cina

Trump ha ribadito la sua regolare affermazione che il deficit commerciale con la Cina era di $ 500 miliardi, dicendo: “$ 500 miliardi all’anno vengono ritirati. Avevamo deficit commerciali così grandi che nessuno ha mai visto nulla di tali “.

Prima i fatti: Non c’è mai stato un deficit commerciale di $ 500 miliardi con la Cina. Il deficit del 2018 era circa 381 miliardi di dollari quando si contano beni e servizi; il disavanzo di beni e servizi è sceso a circa $ 308 miliardi nel 2019. (Il deficit con la Cina non era di $ 500 miliardi anche se si conta solo commercio di merci.)

La storia delle tariffe sulla Cina

Trump ha ripetuto un’altra affermazione regolare sul commercio e sulla Cina: “Ci pagano un sacco di soldi in tariffe e altre cose. Non ci hanno mai pagato 10 centesimi”.

Prima i fatti: studio dopo studio ha mostrato che gli americani sostengono il costo delle tariffe; Gli americani effettuano pagamenti tariffari reali. Detto questo, non è vero che il Tesoro non ha mai ricevuto “10 centesimi” dalle tariffe sulla Cina. Gli Stati Uniti hanno applicato le tariffe alla Cina per più di due secoli; FactCheck.org segnalati che gli Stati Uniti hanno generato “una media di $ 12,3 miliardi di dazi doganali all’anno dal 2007 al 2016, secondo la Commissione americana per i dati commerciali internazionali”.

Truppe messicane al confine

Trump ha ribadito la sua affermazione che “abbiamo 27.000 soldati messicani sul nostro confine meridionale”.

Prima i fatti: Il Messico ha schierato circa 27.000 truppe, ma Trump ha esagerato il numero di quelli di stanza vicino al confine americano in particolare; Ministro della difesa messicano mi ha detto a ottobre, erano circa 15.000 al confine americano, circa 12.000 al confine meridionale con il Messico.

Recommended For You

Adelmio C  Calabrese

About the Author: Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

=