Verstappen: “Mi sarebbero piaciute gomme più morbide” – F1 Piloti – Formula 1

Fresco del successo a Silverstone, Max Verstappen sogna la seconda vittoria consecutiva nel rovente weekend ferragostano a Barcellona. Sulla pista dove ha vinto la sua prima vittoria in Formula 1 nel 2016, il talentuoso Red Bull si è dovuto accontentare terza posizione al termine delle FP2. È difficile per lui pensare di preoccupare la Mercedes domani in qualifica, ma domenica in gara le cose potrebbero cambiare. Questo è il suo pensiero espresso attraverso i microfoni di Sky Sport.

GP di Spagna, PL1: confronto Leclerc-Verstappen-Bottas

Oggi la macchina è andata abbastanza bene – ha spiegato l’olandese – ma è difficile fare paragoni con le gare in Gran Bretagna perché qui fa molto più caldo. Al volante manca qualcosa rispetto alla Mercedes – ha ammesso – ma nel complesso la giornata è stata positiva. L’auto ha dato ottime sensazioni “. Un riferimento alla gara di Silverstone, però, Verstappen non l’ha mancato, sottolineando quanto gli sarebbe piaciuto pneumatici più morbidi, come accaduto nell’anniversario GP.

Verstappen è anche favorevole all’eliminazione della modalità party

“Mi sarebbero piaciute mescole più morbide – ha confermato Max – ma questa è la situazione ed è facile da gestire. Mi sono sentito bene, vedremo se riusciremo a ripetere Silverstone. Non credo che al momento ci sia una grande differenza tra le mescole con cui iniziare la gara “. Ancora una volta in difficoltà l’altro pilota di casa Red Bull, Alex albon.

Albon convince Marko

Per il thailandese in PL2, è successo solo la 13a volta: “Stamattina stavo bene, questo pomeriggio non tanto. Abbiamo provato alcune cose che non stavano andando nella direzione che volevamo. C’è stato un miglioramento, ma le Mercedes sono ancora molto veloci. Guarderemo i dati e guarderemo PL1, forse torneremo in quella direzione. Domenica ci sarà sicuramente molta gestione delle gomme»Conclude Albon.

Avatar

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *