Wuhan ha eseguito 6,5 milioni di test di coronavirus in soli 9 giorni, secondo i media di stato

Ambizioso da Wuhan test dell’acido nucleico in tutta la città l’impennata si è verificata dopo che sei nuovi casi sono comparsi in una comunità residenziale all’inizio di questo mese – la prima volta che sono state segnalate infezioni locali dopo che la città è emersa dal suo blocco di più mesi ad aprile.
Dal 15 al 23 maggio, i campioni di test su tampone sono stati prelevati da oltre nove milioni di residenti, l’emittente statale cinese CCTV segnalato, che rappresenta oltre l’80% della popolazione totale della città di 11 milioni di abitanti.

I test sull’acido nucleico funzionano rilevando il codice genetico del virus e possono essere più efficaci nel rilevare l’infezione, specialmente nelle prime fasi, rispetto ai test che esaminano la risposta immunitaria di un corpo, sebbene questi siano più facile da fare.
I test di massa hanno identificato 198 casi asintomatici – persone con il virus ma senza sintomi, secondo il Health Times gestito dallo stato.

La velocità e la portata della campagna di test di Wuhan – salutata come una “battaglia di 10 giorni” dalle autorità locali – sembrano aver eguagliato o oscurato la capacità di test di molti paesi, tra cui quella degli Stati Uniti.

Solo venerdì, Wuhan ha eseguito 1,47 milioni di test, secondo la CCTV.

Negli Stati Uniti, il numero più alto di test giornalieri di coronavirus a livello nazionale è attualmente 416.183, secondo Johns Hopkins University, che si basa sui dati di Progetto di follow-up Covid-19.

In totale, gli Stati Uniti hanno eseguito 14.131.277 test di coronavirus dall’inizio della pandemia, secondo gli ultimi dati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Tuttavia, questo numero include anche test anticorpali eseguiti in alcuni stati, che non vengono utilizzati per diagnosticare le infezioni attuali ma per indicare se qualcuno è stato esposto al virus in passato.

A Wuhan, sono state allestite cabine di campionamento nei distretti della città, con residenti che indossavano maschere in fila per sostenere i test di tampone. Le autorità hanno installato 231 cabine di prova aggiuntive per coloro che non sono stati in grado di completare i test precedenti, secondo il Changjiang Daily, portavoce ufficiale del Partito Comunista di Wuhan.

Gli operatori sanitari hanno anche visitato alcuni residenti anziani e disabili a casa per raccogliere i loro campioni, secondo il quotidiano Changjiang.

Secondo i media cinesi Caixin, al fine di testare in modo rapido ed estensivo, i funzionari sanitari di Wuhan hanno combinato alcuni dei campioni di diversi individui e li hanno testati in una singola provetta, un metodo noto come “test del pool”.

Se un pool di campioni raggruppati risulta positivo, verrebbero eseguiti ulteriori test sul campione di ciascun individuo separatamente per trovare il campione positivo, secondo il rapporto Caixin. Il rapporto non specifica quale percentuale di campioni a Wuhan sono stati raggruppati per i test.

La Galileus Web ha contattato la Commissione sanitaria di Wuhan per commenti sulle procedure di campionamento in comune, ma non ha avuto risposta.

Ad aprile, gli scienziati tedeschi hanno proposto di raggruppare i campioni di coronavirus come strategia per aumentare la capacità di test quando è necessario sottoporre a screening un gran numero di persone asintomatiche, a seconda del loro Ricerca pubblicato sulla rivista medica The Lancet.
Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *